Nuovo Dpcm e come si entra in zona rossa dal 16 gennaio

Cinque regioni a rischio fascia rossa con il nuovo criterio per passare alla zona più restrittiva.

di , pubblicato il
Nuovo Dpcm e come si entra in zona rossa dal 16 gennaio

Mentre si attende il nuovo Dpcm che dovrebbe arrivare il 16 gennaio con nuovi divieti e restrizioni ma anche una fascia bianca con più libertà di movimento e riaperture, il Governo ha deciso i criteri per cui le Regioni finiranno in fascia rossa.

Come si finisce in zona rossa

Mentre per la nuova fascia bianca ci si baserà su un indicatore RT di massimo 0,50 per quanto riguarda la zona rossa, con 250 contagi a settimana su 100mila abitanti si va nella zona con le regole più strette. Lo scopo è quello di proteggere le regioni più virtuose ma anche quelle regioni in cui il numero di contagi continua ad essere alto anche a causa delle feste abusive che continuano a venire organizzate a discapito di tutti.

Da oggi e fino al 15 gennaio, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Calabria e Sicilia sono in zona arancione mentre tutte le altre in zona gialla. L’obiettivo degli scienziati del Cts è evitare che le Regioni in cui i contagi sono molto alti rimangano in una fascia bassa di rischio, ecco perché con 250 contagi a settimana ogni 100mila abitanti si andrà in automatico nella zona rossa:

«L’epidemia si trova in una fase delicata che sembra preludere a un nuovo rapido aumento nel numero di casi nelle prossime settimane, qualora non venissero definite ed implementate rigorosamente misure di mitigazione più stringenti. Questo avverrebbe in un contesto di elevata incidenza con una pressione assistenziale ancora elevata in molte Regioni».

Chi rischia

A rischiare il passaggio con l’arrivo del nuovo monitoraggio che arriverà il 15 gennaio, ci sono il Veneto, l’Emilia Romagna, la provincia di Bolzano, il Friuli Venezia Giulia e le Marche ma ovviamente bisognerà attendere non solo il nuovo report ma anche il Dpcm che entrerà in vigore proprio questo fine settimana.

Secondo il Governatore Fontana, anche la Lombardia rischia il passaggio in zona rossa dal 18 gennaio: «Stiamo peggiorando in tutti i parametri. La situazione deve essere monitorata e tenuta sotto controllo con grande attenzione» ha detto a SkyTg24.

Si attende anche l’incontro in cui dovrà essere fissata la soglia per l’ingresso in fascia bianca, dove ci sarà più libertà di spostamento e le attività saranno aperte, così come i luoghi della cultura, musei e teatri.

Vedi anche: Nuovo Dpcm 16 gennaio: zona bianca e regole più severe in zona gialla

[email protected]

Argomenti: ,