Nuovo Dpcm del 16 gennaio e divieto spostamento tra regioni

Nella bozza del nuovo Dpcm del 16 gennaio, le regole valide fino al 5 marzo.

di , pubblicato il
Nuovo Dpcm del 16 gennaio e divieto spostamento tra regioni

Nel nuovo Dpcm del 16 gennaio di cui sta circolando la bozza, saranno vietati tutti gli spostamenti tra regioni fino al 5 marzo. Di fatto, si tratta di un decreto che avrà una durata di 45 giorni e regolerà tutto il mese di febbraio.

Stato di emergenza fino al 30 aprile

Nella bozza del nuovo decreto, sarà prorogato anche lo stato di emergenza fino al prossimo 30 aprile, così come appunto sono confermate tutte le regole del precedente Dpcm in cui sarà vietato uscire dalla propria regione, regola valida anche nelle zone gialle, a meno di comprovati motivi di lavoro, studio, salute o necessità: “Sono vietati gli spostamenti tra le regioni e le province autonome dal 16 gennaio 2021 al 5 marzo 2021 salvo quelli motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione”. Resta confermato anche il limite del coprifuoco dalle 22 alle 5 così come la possibilità di fare visita ai parenti una volta al giorno nel limite di due persone, così come la deroga per i piccoli comuni con meno di 5 mila abitanti.

Misure restrittive

Per quanto riguarda il nuovo sistema a colori, il cambio dovrebbe avvenire da domenica 17 gennaio «secondo la medesima procedura ed in presenza di una analoga incidenza settimanale dei contagi, anche le regioni che si collocano in uno scenario di tipo 1 e con un livello di rischio alto» come riporta il Corriere.

Istituita anche la fascia bianca, dove c’è praticamente libertà quasi totale ma per poterne farne parte è necessario far parte di uno scenario di tipo 1 con basso indice di contagio inferiore a 50 casi ogni 100mila abitanti. In questa fascia non si applicano infatti le misure restrittive previste per le altre zone. Ma  possono essere adottate «specifiche misure restrittive in relazione a determinate attività particolarmente rilevanti dal punto di vista epidemiologico». Dunque fascia bianca, proroga dello stato di emergenza fino al 30 aprile e divieto di spostamento tra regioni fino al 5 marzo sono i punti cardine di questo Dpcm.

Vedi anche: Zona bianca dal 16 gennaio e regioni dove può scattare
[email protected]

Argomenti: ,