Nuovo Dpcm dal 5 marzo al 6 aprile, vacanze di Pasqua blindate e restrizioni

Inizia a delinearsi il nuovo Dpcm che sarà valido fino a dopo Pasqua, vacanze ancora blindate in vista.

di , pubblicato il
Dpcm 7 aprile lockdown

Il nuovo Dpcm in arrivo il 5 marzo avrà validità dal 6 marzo al 6 aprile. Sarà quindi una Pasqua blindata, con limiti e restrizioni che si rendono necessarie per scongiurare una terza ondata a causa delle varianti. Maggiori dettagli sul Dpcm arriveranno solo dopo il report del fine settimana con il numero dei contagi e l’indice RT su base regionale. Sembra chiaro, però, che si punterà ancora sulle chiusure e sul divieto di spostamento.

Cosa ci sarà nel nuovo Dpcm? Le prime regole

Il Ministro Speranza ha spiegato che a preoccupare è l’indice Rt, in crescita tanto che 5 regioni hanno chiesto la necessità di creare 25 zone rosse locali per contenere i focolai. Ma cosa ci sarà nel nuovo Dpcm in arrivo la prossima settimana?
Prima di tutto gli spostamenti tra regioni che saranno vietati fino al 6 aprile e non più fino al 27 marzo. Sarà permesso ovviamente uscire dalla regione per motivi di lavoro, salute e necessità e nelle zone gialle e arancione andare a trovare parenti e amici, una volta al giorno, tra le 5 e le 22.
Appare ormai chiaro che almeno fino al 6 aprile non riprenderanno le attività di palestre e piscine, che potranno riaprire solo quando si avrà un rapporto di 50 contagi su 100mila abitanti.
Aperture molto probabilmente rimandate anche per cinema e teatri, anche se si attende l’analisi del Cts su un documento condiviso dalle associazioni dello spettacolo.
Dovrebbero restare vietate ancora fino al 6 aprile le aperture serali di bar e ristoranti nelle zone gialle così come l’apertura dei centri commerciali durante il weekend. Sarà invece possibile recarsi nelle seconde case in zona gialla e arancione.
Resterà permesso fare attività motoria in zona rossa rimanendo all’interno del proprio Comune, mentre resteranno vietati gli sport di contatto e di squadra.


Co il nuovo Dpcm del 5 marzo resteranno valide anche le regole del coprifuoco, il distanziamento sociale e l’uso della mascherina anche all’aperto.

Importante non allentare la presa per Roberto Speranza

Maggiori dettagli arriveranno solo da lunedì 1 marzo, considerando la richiesta di comunicare le ordinanze sul cambio fascia non più il venerdì ma all’inizio della settimana per consentire ai cittadini di organizzarsi.
Il prossimo Dpcm, insomma, coprirà anche le feste pasquali come ha fatto notare Roberto Speranza:

“L’evoluzione del quadro epidemiologico merita di essere seguita con la massima attenzione. Dovremo verificare, passo dopo passo, se le misure siano adeguate a fronteggiare la situazione che va delineandosi. La bussola, per me, nella scrittura del prossimo Dpcm deve essere sempre il principio di tutela e salvaguardia del diritto fondamentale alla salute, come sancito dalla nostra Costituzione, all’articolo 32”.

Vedi anche: Zone rosse e arancione rafforzato, dove sono in Italia i lockdown locali

[email protected]

Argomenti: ,