Nuove zone rosse e arancioni: le Regioni che cambiano colore dopo il 27 novembre

Dall'ultimo monitoraggio dell'Iss è emerso che il Piemonte si avvia verso la zona arancione, ancora dubbi per la Lombardia.

di , pubblicato il
Coronavirus, l'Italia cambia colore: 9 regioni a rischio zona rossa o arancione

Oggi è una giornata importante per il consueto monitoraggio dell’Iss sulla situazione Covid nelle varie Regioni. Alcune rischiano di cambiare colore e di andare verso la zona arancione o rossa. 

La situazione al 27 novembre, Lombardia e Piemonte verso zona arancione

L’Rt nelle varie Regioni è ormai vicino a 1 e questo dato è positivo ma serve anche mantenerlo per 2 settimane. Alcune Regioni come Lombardia e Piemonte stanno andando verso la zona arancione, mentre altre rischiano il peggioramento. 

Tra le Regioni quasi certe del passaggio ci sono, appunto, Piemonte e Lombardia, che dalla prossima settimana dovrebbero passare alla fascia arancione, sicuramente tra l’1 e il 3 dicembre.

«L’Rt quando andammo in zona rossa era 2.16 e nell’ultimo report di venerdì era di 1.1. Questo vuol dire che il ‘contachilometri’ del contagio ha rallentato e rallentato molto»ha detto il Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. 

Se per il Piemonte ci sono più certezze, per la Lombardia non si può dire la stessa cosa. Di poche ore fa è lo scontro tra Attilio Fontana, Presidente della Regione Lombardia, e il Governo Conte, che vorrebbe allentare le misure solo dopo il 3 dicembre. 

Cosa cambia per le altre Regioni

A restare ancora in zona rossa sono la Calabria, la Campania, la Valle D’Aosta e la provincia di Bolzano, dove però dal 30 dicembre riapriranno i negozi. Anche per la Toscana la fascia rossa sembra ancora una certezza, si dovrà aspettare fino al 4 dicembre per vedere il passaggio verso la fascia arancione, mentre la Sicilia sta rischiando ugualmente di finire in zona rossa, così come a rischiare la fascia peggiore sono anche la Puglia e la Basilicata

Fino al 3 dicembre restano in zona arancione anche Emilia Romagna, Marche e Friuli Venezia Giulia mentre per Umbria e Liguria era già stata confermata la fascia arancione qualche giorno fa. Restano ancora nella fascia gialla la Sardegna, Molise, Veneto, Lazio e provincia di Trento. Si attende il 3 dicembre per un eventuale cambio di zona e possibili allentamenti, che andranno a braccetto con l’uscita del nuovo Dpcm.

 

Vedi anche: Dpcm Natale 2020: novità scuole chiuse e spostamenti tra Regioni

[email protected]

Argomenti: ,