Nuova stretta in arrivo dal 15 gennaio e quali Regioni rischiano di più

Dalla prossima settimana si cambia e si torna al sistema a colori su base regionale mentre si attende anche una nuova stretta.

di , pubblicato il
Regole fino al 5 marzo

Da lunedì 11 gennaio, mezza Italia potrebbe essere zona arancione se cambierà l’indice Rt con un abbassamento della soglia. Come riporta Il Corriere, a rischiare sono parecchie regioni a partire da Veneto, Lombardia ma anche Piemonte, Emilia Romagna, Puglia, Calabria e Basilicata. 

Nuovo Dpcm in vista

Come scrive il noto quotidiano, la situazione appare ancora critica e Walter Ricciardi, consulente di Speranza, avrebbe chiesto un lockdown minimale di due mesi, già attuato in Germania e Gran Bretagna. Una possibilità che sembra trovare degli ostacoli non indifferenti. In ogni caso, il nuovo Dpcm dovrebbe entrare in vigore il 16 gennaio, dopo le misure di questa settimana, con nuove regole e divieti che includono il divieto di spostamento tra regioni almeno fino alla fine di gennaio e il rinnovo del coprifuoco così come la chiusura di palestre, cinema e teatri e obbligo di chiusura alle 18 per bar e ristoranti. Sono gli stessi scienziati a raccomandare provvedimenti seri a partire dalla necessità di mantenere limitate le interazioni fisiche tra le persone e i contatti in genere al di fuori dal nucleo familiare. 

Dalla prossima settimana parecchie regioni rischiano la zona arancione

Venerdì 8 gennaio è atteso il nuovo report dell’ISS ma il rischio del passaggio a zona arancione già da lunedì 11 è plausibile, soprattutto a fronte dell’abbassamento dell’Rt a 1 oppure a 1,25 per la zona rossa. 

In Emilia Romagna, il rischio di passaggio ad arancione è concreto come ha sottolineato anche l’assessore alla Sanità Raffaele Donini, mentre in Lazio l’indice Rt si trova di poco sotto 1 e serve maggiore cautela. 

Situazione analoga in Veneto e Lombardia, dati che sembrano andare a braccetto con quelli dell’ISS, secondo cui Veneto, Liguria e Calabria avendo un RT uguale o maggiore a 1 sono compatibili con lo scenario 2 mentre Lombardia, Puglia, Basilicata, Emilia Romagna, Marche e Friuli Venezia Giulia lo sfiorano. Sembra invece migliorata la situazione in Toscana, Molise e Campania. In ogni caso è necessario attendere il nuovo report con i dati aggiornati per capire che cosa cambierà dalla prossima settimana per le regioni italiane e quali stanno rischiando maggiormente.

 

Nel frattempo oggi e venerdì 8 gennaio, l’Italia sarà in fascia gialla mentre sabato 9 e domenica 10 gennaio in zona arancione. Dall’11 gennaio, quindi, si passerà al sistema a colori su base regionale.

Vedi anche: Nuovo Dpcm e cambiamenti in arrivo: stato di emergenza fino a luglio?

[email protected]

Argomenti: ,