Moody’s “grazia” il rating della Spagna

Il rating della Spagna continua a restare un gradino sopra al livello "spazzatura"

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il rating della Spagna continua a restare un gradino sopra al livello

Moody’s ha concesso una boccata d’ossigeno alla Spagna. L’agenzia americana, infatti, ha confermato il rating a “Baa3”, un gradino sopra al livello “junk” ossia “spazzatura”. L’outlook su Madrid resta chiaramente negativo. La scelta di non bocciare nuovamente la Spagna, facendola precipitare al livello “junk”, deriva dalla decisione della Bce di intervenire, in caso di richiesta del governo di Madrid, acquistando titoli di stato iberici. E’ stata quindi la formale attivazione dello scudo anti spread a determinare la scelta “attendista” di Moody’s. In realtà, leggendo la nota dell’agenzia Usa, si ha l’impressione che quella concessa al governo spagnolo sia solo una proroga. Confermando l’outlook a negativo, Moody’s ha infatti gettato le basi per un successivo downgrade sul rating iberico. Nel suo rapporto sulla Spagna, infatti, gli analisti Usa continuano a fare riferimento a un “rischio alto” e alla possibilità che Madrid perda accesso ai mercati privati, in un contesto generale di estrema fragilità, anche a causa della possibile uscita della Grecia dall’Eurozona che sarebbe un nuova fonte di contagio per i già disastrati paesi periferici dell’Europa. Insomma gli ingrediente per dare a Madrid il colpo di grazia ci sono tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi Spagna

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.