Mondiali di Russia 2018, ecco le perdite milionarie per il calcio italiano

La mancata partecipazione ai Mondiali di Russia 2018 costa al calcio italiano parecchi milioni di euro. Il solo accesso ci avrebbe fatto incassare sugli 8 milioni.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
La mancata partecipazione ai Mondiali di Russia 2018 costa al calcio italiano parecchi milioni di euro. Il solo accesso ci avrebbe fatto incassare sugli 8 milioni.

Mancano due mesi all’inaugurazione dei Mondiali di Russia 2018, la più importante manifestazione calcistica, che si celebra ogni 4 anni. Il clima in cui si disputeranno le 64 gare non è tra i più idilliaci, se si considera che il mese scorso l’Inghilterra ha minacciato il boicottaggio del torneo, insieme alle nazionali di Polonia, Australia e Giappone, in protesta contro il presunto avvelenamento ordito dai servizi segreti russi ai danni di una loro ex spia e della figlia su suolo britannico. Le speranze di ripescaggio per gli azzurri si erano incredibilmente riaccese, ma sono durate poco, il tempo che da Londra giungesse un ripensamento. E sì, perché le tensioni geopolitiche sono un conto, ma gli affari sono affari. E dietro al pallone di denaro ne corre a fiumi. La FIFA distribuirà quest’anno ben 791 milioni di dollari, il 40% in più rispetto a 4 anni fa, di cui 400 milioni alle 32 squadre partecipanti. L’Italia, come sappiamo, non ne fa parte, non essendo riuscita a qualificarsi per la prima volta negli ultimi 60 anni.

Ripescaggio dell’Italia ai Mondiali di Russia 2018 ora concreto

Ecco come verranno distribuiti i premi: 8 milioni saranno garantiti a tutte le 32 nazionali, oltre a 1,5 milioni corrisposti in anticipo per coprire i costi di logistica e la preparazione atletica. Dunque, il solo qualificarsi ci avrebbe fatto introitare almeno 7,7 milioni di euro, anche se avessimo perso tutte e tre le partite della fase a gironi e fossimo stati eliminati subito dopo. L’accesso agli ottavi, poi, equivale a un bonus supplementare di 4 milioni, ovvero le squadre che disputeranno gli scontri diretti otterranno dalla FIFA 12 milioni certi. E quelle che accederanno ai quarti si porteranno a casa altri 4 milioni in più, ovvero potranno contare su un incasso certo di 16 milioni. E andando avanti, la quarta classificata, ovvero la sconfitta della cosiddetta “finalina”, avrà 22 milioni, la terza 24, la seconda 28 e chi alzerà l’ambita coppa di milioni ne intascherà 38.

Contraccolpi anche su merchandising e diritti TV

Non è finita, perché la FIFA ha previsto lo stanziamento di 209 milioni con il Club Benefit Programme, denaro che verrà corrisposto ai club che che concedono alla nazionale i loro giocatori per partecipare ai mondiali. Altri 134 milioni sono stati previsti dal Club Protection Programme, rimborsi per risarcire i club per i casi di infortunio dei propri giocatori nel corso della partecipazione ai mondiali.

E poi ci sono i 22 sponsor legati alla FIGC, che avrebbero potuto stanziarci qualche bonus, oltre al fisso che versano annualmente per associare la loro immagine alla nazionale. Per non parlare della perdita legata al merchandising, ovvero agli articoli in meno verosimilmente venduti (magliette, berretti, gadget, etc.) in meno per la mancata partecipazione al torneo. Nel corso degli europei e dei mondiali di calcio, le vendite tendono ad esplodere per l’Italia, segnando nel 2016 un +60% rispetto all’anno precedente. E, infine, i diritti televisivi: più gare avremmo disputato, maggiore la fetta di torta degli incassi che sarebbe spettata alla FIGC. Nell’anno dell’ultimo mondiale, quello in Brasile del 2014, la federazione italiana incassò 28,7 milioni di euro, nel 2016 25,8 milioni. Restando esclusi dalla manifestazione, trattasi di un altro fiume di denaro in meno, che aggrava i già numerosi problemi per il calcio italiano, anche se in spolvero negli ultimi giorni con le brillanti prestazioni di Roma e Juventus contro rispettivamente Barcellona e Real Madrid, sebbene i bianconeri ieri siano rimasti beffati da un rigore disposto loro contro a pochi secondi dalla fine dei 90 minuti regolamentari. In attesa che anche la Lazio stasera tenga alta la maglia del calcio tricolore.

Diritti TV Mondiali Russia 2018 a Mediaset

[email protected]

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia nel pallone

I commenti sono chiusi.