Migranti, Ong e trafficanti: Salvini “il più grande supermercato di carne umana dell’Europa”

La politica sta sbagliando in quanto sta dando vita al più grande centro commerciale di carne umana dell'Europa. Ecco cosa dice Salvini a seguito delle polemiche sui presunti rapporti tra Ong e trafficanti di migranti. E intanto il Pm di Siracusa e il presidente del Copasir smentiscono che vi siano legami.

di , pubblicato il
La politica sta sbagliando in quanto sta dando vita al più grande centro commerciale di carne umana dell'Europa. Ecco cosa dice Salvini  a seguito delle polemiche sui presunti rapporti tra Ong e trafficanti di migranti. E intanto il Pm di Siracusa e il presidente del Copasir smentiscono che vi siano legami.

Giacomo Stucchi , presidente del Copasir, ha chiarito che non esiste alcun dossier su ipotetici rapporti tra le Ong che soccorrono i migranti e gli scafisti. Anche il PM di Siracusa ha comunicato che non vi è alcun elemento investigativo che attesti che siano legami tra i trafficanti di essere umani e le Ong. In merito alla faccenda è sceso in campo nuovamente Salvini che ha detto di aspettare i primi arresti.

Migranti, Ong e trafficanti: PM di Siracusa e il Copasir smentiscono legami

Il presidente leghista del Copasir ha comunicato che non vi è alcun dossier predisposto dai servizi segreti italiani che attesti un legame tra i trafficanti di esseri umani e le Ong. Anche il Pm di Siracusa è sceso in campo e ha comunicato che a loro, come ufficio, non risulta nulla dei presunti legami tra scafisti e organizzazioni non governative.

In merito al polverone degli ultimi giorni, poi, sono tornati a parlare i rappresentati di Save the children e di Medici Senza Frontiere che hanno detto di essere profondamente indignati per le polemiche strumentali delle ultime settimane e, non tanto per le accuse alle associazioni non governative, ma per il totale avvelenamento del clima. Gli stessi hanno chiesto che si indaghi e si faccia chiarezza dato che ciò che loro fanno da anni è limpido e trasparente.

I rappresentati delle due organizzazioni hanno poi comunicato che non dovrebbero essere le ong ad essere messe sul banco degli imputati bensì i paesi dell’Unione Europa che non hanno adottato una giusta politica per affrontare il problema. Il direttore di Amnesty International, infine, ha dichiarato che tutte le calunnie che stanno circolando potrebbero creare dei seri danni in quanto si sta cercando, in ogni modo, di togliere la solidarietà verso esseri umani più sfortunati.

Salvini in merito ai legami Ong e trafficanti, aspetta i primi arresti

Matteo Salvini è tornato nuovamente all’attacco sui presunti legami tra le Ong e i trafficanti di migranti. Il  leader della Lega ha comunicato di aspettare i primi arresti in quanto c’è qualcuno che fa volontariato sulla pelle della povera gente. Lo stesso ha poi continuato dicendo di essere convinto che vi sia qualcuno che sta facendo pulizia etnica sia nel nostro paese che in Africa. Salvini attende quindi che siano sequestrate le prime imbarcazioni e, dopo la vista al Cara di Mineo, ha comunicato di voler fare qualcosa in quanto  le persone di quel luogo non ce la fanno più a convivere con gli immigrati.

Il leader leghista ha detto poi di non avercela né con i 3300 migranti né con i volontari che gestiscono la struttura. A suo parere è la politica che sta sbagliando in quanto sta dando vita al più grande centro commerciale di carne umana dell’Europa. Leggete anche: Salvare Alitalia a tutti i costi, ecco il piano renziano che ci costerebbe carissimo.

Argomenti: ,