Mezzi pubblici, discoteche e obbligo mascherine: nuove regole fino al 30 settembre

Trasporti, mascherine, discoteche: che cosa cambia fino al 30 settembre.

di , pubblicato il
Trasporti, mascherine, discoteche: che cosa cambia fino al 30 settembre.

Il nuovo Dpcm firmato dal premier Giuseppe Conte conferma alcune delle regole alla base della lotta al coronavirus, con cui abbiamo da tempo imparato a convivere. Lo stesso decreto prevede però altre nuove norme per chi viaggia in treno o in autobus. Inoltre, il Dpcm mette nero su scritto il divieto di riapertura sia delle discoteche che degli stadi. Ma procediamo con ordine, illustrando prima quali sono le regole confermate dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri e in vigore a partire dal 7 settembre.

Obbligo della mascherina dalle ore 18

Rispetto ai precedenti Dpcm, il nuovo decreto impone l’obbligo di indossare la mascherina dalle ore 18 fino alle 6 del mattino seguente nei luoghi all’aperto dove c’è il rischio di assembramenti. In realtà, tale norma era già obbligatoria dallo scorso 16 agosto, dopo l’ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza. Rimane inoltre l’obbligo del dispositivo di protezione individuale nei luoghi al chiuso accessibili al pubblico e all’aperto laddove non sia possibile garantire la distanza di un metro con le altre persone.

 

Oltre all’utilizzo della mascherina, il Dpcm di settembre conferma le regole basilari adottate dall’Italia fin dall’inizio della pandemia: distanziamento tra una persona e un’altra di almeno un metro e frequente igiene delle mani.

Leggi anche: Scuola e mezzi pubblici: ecco le regole sui trasporti per gli studenti

Per discoteche e stadi viene prolungata la chiusura

Anche per tutto il mese di settembre le discoteche e gli stadi osserveranno una chiusura forzata. Lo stabilisce il nuovo Dpcm del 7 settembre, che pone dunque fine ai rumours circa la possibile presenza degli spettatori negli impianti sportivi italiani, auspicata dai principali club e dirigenti del campionato di Serie A.

Rimangono chiuse anche le discoteche, come confermato nei giorni scorsi dagli esponenti del governo. I più giovani dovranno quindi aspettare ancora prima di poter tornare a ballare insieme ad amici e amiche il sabato sera.

Leggi anche: Riapertura asili nido e scuole materne: le nuove regole anti-Covid

[email protected]

Argomenti: ,