Mercato immobiliare in ripresa in Italia: boom dei mutui, ma ancora poche case vendute

In ripresa dopo 7 anni di crisi il mercato immobiliare in Italia, anche se ancora le compravendite sono ai livelli più bassi dalla fine degli anni Ottanta.

di , pubblicato il
In ripresa dopo 7 anni di crisi il mercato immobiliare in Italia, anche se ancora le compravendite sono ai livelli più bassi dalla fine degli anni Ottanta.

Dopo un calo durato 7 anni e che era iniziato un anno prima dello scoppio della crisi finanziaria, il mercato immobiliare in Italia registra nel 2014 una discreta ripresa. Lo sostengono i dati diffusi dall’Abi, anche se erano noti da tempo. Il numero delle compravendite è stato lo scorso anno di 412 mila unità, il 3,5% in più dell’anno precedente, anche se ancora ai livelli più bassi dalla fine degli anni Ottanta. Al netto, però, dell’effetto della riduzione dell’imposta di registro, che ha provocato un rinvio della registrazione di molte transazioni dalla fine del 2013 all’inizio del 2014, l’incremento sarebbe pari allo 0,7%, “comunque un segnale positivo”, si legge nel rapporto. Le transazioni risultano maggiormente in crescita al Centro (+6,5%), seguito dal Nord Est (+5%), dal Nord Ovest (+3,4%) e dal Sud (+0,8%). E crescono del 12,7% anche le case acquistate con un mutuo, salite a 161.482 unità, il 38,4% del totale. Nei primi mesi del 2015, invece, si registra un vero boom delle nuove erogazioni di mutui, pari al +50%. L’ammontare complessivo dei mutui erogati è stato pari a 19,3 miliardi, il 10% in più su base annua, anche se il capitale unitario diminuisce di 3.000 euro a 119.517 euro. Grazie ai minori tassi di mercato, la rata mensile è diminuita dai 682 euro del 2013 a 631 euro. Al contempo, cresce del 7% al 60% la percentuale delle famiglie con un reddito sufficiente a coprire almeno il 30% del costo dell’immobile acquistato con l’aiuto del mutuo. Cresce del 5% a 105,2 metri quadrati la superficie media delle abitazioni acquistate, mentre il fatturato del settore immobiliare sale del 6,8%, passando dai 67,5 miliardi del 2013 a 72,1 miliardi.   APPROFONDISCI – Crisi mercato immobiliare, in Italia non si comprano più case

Argomenti: