Mascherina al lavoro: quando non è obbligatorio indossarla

Quando va indossata la mascherina al lavoro? Facciamo chiarezza.

di , pubblicato il
mascherine al lavoro

Dopo l’approfondimento della giornata di ieri, torniamo a parlare dell’obbligo della mascherina analizzando la questione riguardante i dipendenti che lavorano in un locale chiuso. Dal nuovo Dpcm del 7 ottobre sappiamo che l’obbligo di indossare la mascherina è esteso nei luoghi chiusi aperti al pubblico, ad eccezione delle abitazioni private. In teoria, quindi, a una prima lettura del documento la mascherina sarebbe sempre obbligatoria per i lavoratori di un’azienda che svolgono la propria attività al chiuso. Le cose però stanno diversamente. Come spiega Il Sole 24 Ore nell’analisi condotta dal giornalista Matteo Prioschi, i protocolli aziendali prevalgono in questo momento sull’obbligo imposto dal Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dello scorso 7 ottobre.

Quando non è obbligatorio indossare la mascherina al lavoro

I protocolli prevedono l’uso della mascherina al lavoro soltanto se non si riesce a garantire un distanziamento minimo. Dunque, se al lavoro la propria postazione è situata a una distanza superiore di un metro rispetto all’altro collega, l’obbligo della mascherina non sussisterebbe. Si tratta di una differenza molto marcata rispetto a quanto previsto nel nuovo Dpcm, dove si parla di esenzione dall’utilizzo dello strumento di protezione individuale solo se è “è possibile garantire in modo continuativo l’isolamento rispetto alle altre persone”, con il concetto di isolamento ben diverso rispetto a quello di distanziamento minimo (entro il quale viene configurato il distanziamento interpersonale di almeno un metro).

Una precisazione sullo smart working

In quest’ultima parte del nostro articolo parliamo di smart working, su cui è doveroso fare una precisazione rispetto a quanto detto e scritto nei giorni scorsi. Se è vero che il nuovo Dpcm del 7 ottobre ha fissato la fine dello stato di emergenza per il Paese al 31 gennaio 2021, ciò non significa che per il lavoro agile valga la stessa data.

Come chiarisce Il Sole 24 Ore, infatti, la nuova data limite è fissata al prossimo 31 dicembre 2020.

Vedi anche: Obbligo di mascherina per attività motoria? Arriva la precisazione del Viminale

[email protected]

 

Argomenti: ,