Marò, nuovo rinvio a luglio: le reazioni della politica

Nuovo rinvio dall'India del caso dei due marò: se ne riparlerà a luglio. Dure le reazioni della destra italiana su Twitter.

di Daniele Sforza, pubblicato il
Nuovo rinvio dall'India del caso dei due marò: se ne riparlerà a luglio. Dure le reazioni della destra italiana su Twitter.

Ancora 3 mesi, ancora un nuovo rinvio dall’India: i due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone dovranno aspettare ancora fino a luglio affinché il loro caso venga esaminato. Questa la decisione della Corte suprema indiana, che ha spostato a dopo il 1° luglio, ovvero alla fine delle vacanze estive, tutti i casi previsti per la giornata di oggi, compreso appunto quello del ricorso dei due marò italiani contro la polizia investigativa Nia. Oggi infatti sarebbero dovuti essere trattati ben 25 casi, ma l’introduzione di un 26esimo, che si trascina nel tempo e sui cui imputati pesa la minaccia della pena di morte, ha cambiato le carte in tavola: priorità a quest’ultimo e rinvio a luglio per gli altri 25 casi (le vacanze estive della Corte Suprema indiana dureranno infatti dal 17 maggio al 30 giugno).  

Marò, nuovo rinvio: le reazioni della politica su Twitter

Dure le reazioni di alcuni esponenti della politica italiana su Twitter contro il nuovo rinvio deciso dalla Corte indiana relativo al caso dei Marò. Edmondo Cirielli (FDI) ha dichiarato: “Nuovo rinvio corte suprema indiana è ennesimo schiaffo in faccia all’Italia. Basta umiliazioni”. Duro anche Gasparri, che twitta così: “Vergogna! Corte suprema indiana va in ferie e rinvia il ricorso dei Marò a luglio. Matteo Renzi inerte, Italia umiliata”.
maro-tweet-gasparri

Il Presidente della Commissione Difesa, Elio Vito (FI), ha cinguettato rivolto a Matteo Renzi: “Marò, ancora un rinvio in India! BASTA!!! Resti in Italia Massimiliano Latorre e si faccia rientrare subito Salvatore Girone!” Severo anche Marco Scurria di FI: “La Corte indiana va in ferie e rinvia il ricorso dei Marò a luglio. Italia zimbello del mondo e per Renzi va bene così”.

maro-scurria-tweet

Ha preferito il suo sito internet il capogruppo di FI in Commissione Politiche della Ue a Montecitorio, Elvira Savino, dove è pubblicato un comunicato stampa con le sue parole: “La Corte suprema indiana ha deciso di rinviare a dopo le vacanze estive indiane il caso riguardante i nostri fucilieri di marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Se ne riparlerà a luglio. Se non fosse una tragedia, sarebbe una farsa. E’ l’ennesima umiliazione per l’Italia che con il governo Renzi non ha alcuna considerazione in ambito internazionale. Così come nulla è riuscita a fare l’Alto rappresentante per la politica estera della Ue Mogherini”. “Esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai due marò e alle loro famiglie”, conclude la Savino “per la sconfortante situazione in cui li hanno messi prima Monti, poi Letta e adesso Reni. Lo dico e lo ripeto: dalla fine del governo Berlusconi, l’ultimo eletto democraticamente dagli italiani, l’Italia non ha più una politica estera, ma è in balia delle onde”.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Politica