Made in Italy, la grande ricchezza: quali sono le aziende da più di 1 miliardo e dove producono

Dove si trovano e quali sono le aziende del Made in Italy che fatturano più di un miliardo in base ai dati Crif per il Sole-24 Ore.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Dove si trovano e quali sono le aziende del Made in Italy che fatturano più di un miliardo in base ai dati Crif per il Sole-24 Ore.

Le grandi aziende abitano al Nord. E’ questo il quadro che emerge dai dati di Crif per il Sole-24 Ore, che ha analizzato di recente i bilanci delle imprese che hanno all’attivo più di un miliardo di fatturato. Dal report emerge che non solo le industrie più produttive abitano al Nord ma che la grande industria è in crescita.

Le grandi aziende italiane del Made in Italy

Prendendo come campione 258 società, si nota, in base ai dati Crif, che tre quarti delle grandi aziende si trovano in Lombardia (37,6%), Lazio (20,2%), Veneto (9,3%) ed Emilia Romagna (8,9%). A seguire Piemonte (7,4%) e Toscana (5,4%). Il Sud, anche da questi dati, ne esce “sconfitto” togliendo grandi realtà come Grimaldi e Adler. Le industrie più produttive sono concentrate in poche regioni e solo la metà del fatturato, su una cifra di  726,3 miliardi, arriva da Lazio con 234,7 miliardi, Lombardia con 234 miliardi, Piemonte 64,4 miliardi ed Emilia con 55 miliardi. Per Lazio e Lombardia pesa il fatto che molte aziende hanno la sede legale a Roma o Milano, per il Piemonte a fare da padrone sono Fiat e Vodafone, mentre per l’Emilia Romagna pesano la casa farmaceutica Sanastera, Hera e Coesia. Il Veneto segna una cifra di 51 miliardi grazie a colossi come Volkswagen Italia, Aia-Veronesi, Eurospin e Lidl. Per quanto riguarda i dati sul fatturato medio per addetto a primeggiare è il Veneto con 139,3 milioni, seguito da seguito da Piemonte con 87,6, Lombardia con 85,5 e Puglia con 79 milioni.

Domina il settore energia

La parte alta della classifica è dominata dal settore energia con grandi realtà quali Eni, Enel, Metaenergia o Estra. Per il settore food spiccano Cremonini, seguito dalla gdo con Esselunga, nel settore fashion rilanciano Prada, Armani e Calzedonia. Altri realtà presenti nei dati sono Luxottica, Granarolo,Ferrero, Rai, Ferrovie dello Stato, Costa Crociere, Eurospin, Intesa Sanpaolo Group Services Società Consortile, Gruppo Benetton, Lavazza, Trenitalia, Alpitour, Autostrade per L’italia, Anas, Reti Televisive Italiane, Telecom, Api, Q8 Quaser,

Alliance Healthcare Italia, Jaguar, Ford Italia, Toyota Italia, Mercedes-benz Italia, Renault Italia, Barilla G. E R. Fratelli, Ferrari, Maserati, Manpower Italia, Adecco, Unicredit, Indesit Company e Ariston.

Leggi anche: Arriva Amazon Business: come funziona l’e-commerce per le aziende in un mercato da 335 miliardi

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Social media e internet

I commenti sono chiusi.