Lockdown fino a Pasqua: ecco perché si parla di 100 giorni di restrizioni

Per salvare le feste e tornare alla normalità in primavera si parla di un possibile lockdown.

di , pubblicato il
Zone rosse e arancione scuro in Italia

Dopo la variante inglese a preoccupare è anche la variante brasiliana per questo motivo sono stati sospesi tutti i collegamenti verso il Brasile e secondo il professor Crisanti un nuovo lockdown sarebbe utile per tornare alla normalità in primavera

Un nuovo lockdown per salvare la Pasqua?

A preoccupare non è solo la variante inglese ma anche quella brasiliana; secondo la fondazione Gimbe, tutte le curve stanno risalendo e il vaccino non sembra essere la soluzione immediata. Per limitare la diffusione della variante brasiliana, il ministro della Salute Speranza, ha firmato un’ordinanza che sospende i collegamenti tra Italia e Brasile e vieta l’ingresso in Italia a chi nelle ultime due settimana ha transitato nel paese sudamericano: “Chiunque si trovi già in Italia, in provenienza da quel territorio, è tenuto a sottoporsi a tampone contattando i dipartimenti di prevenzione” si legge. 

Secondo il professore Andrea Crisanti e il consigliere del ministro della Salute Walter Ricciardi servono misure stringenti sulla linea di quelle adottate anche in Europa. In particolare, si parla di un un lockdown di un mese per evitare queste ondate continue che sono dannose anche per la campagna vaccinale come ha spiegato Ricciardi a Un Giorno da Pecora su Radio 1. 

Una strategia che prevede un lockdown di 100 giorni

In ballo ci sarebbe una strategia che prevede un lockdown di 100 giorni per poi riaprire il paese per la Pasqua ed evitare le chiusure totali che lo scorso anno hanno caratterizzarono il periodo pasquale. Il piano, per ora, come scrive anche Today, è stato messo nel cassetto in attesa di vedere se le attuali misure saranno efficaci ma potrebbe essere pronto ad uscire se necessario. Come scrive La Repubblica, si tratta di 100 giorni fondamentali per tornare alla normalità da aprile e riuscire anche a vaccinare gli ottantenni e parte dei settantenni oltre agli operatori sanitari e le categorie a rischio.

 

Vedi anche: Nuovo Dpcm e seconde case fuori regione e in affitto: chiarimenti

[email protected]

Argomenti: ,