Liquidazione Air Italy: passeggeri nel limbo, tra tariffe agevolate e caos

Alitalia, Ryanair ed easyjet propongono offerte per i passeggeri Air Italy ma la situazione appare caotica.

di , pubblicato il
Alitalia, Ryanair ed easyjet propongono offerte per i passeggeri Air Italy ma la situazione appare caotica.

La messa in liquidazione di Air Italy sta causando vari problemi non solo ai 1.500 dipendenti, di cui al momento le sorti sono in bilico, ma anche ai passeggeri che avevano prenotato un volo con la compagnia aerea in programma dopo il 25 febbraio. 

Tariffe agevolate Alitalia, Ryanair ed easyjet

Mentre Air Italy sta cercando di venire incontro ai passeggeri con rimborsi o riprotezioni con altri vettori, Alitalia ha annunciato delle tariffe agevolate per i passeggeri coinvolti. Nella pratica si tratta di tariffe agevolate solo per i possessori di biglietti Air Italy con sconti del 20%. I passeggeri in possesso di un biglietto con Air Italy possono acquistare con tariffe scontate i voli Alitalia per raggiungere Milano da Roma, Catania, Palermo, Lamezia Terme, Napoli e Cagliari e viceversa ma anche per andare al Cairo e Malè, da Roma, Milano, Catania, Palermo, Lamezia Terme, Napoli e Cagliari.

Alitalia ha fatto sapere che i biglietti si potranno acquistare entro il 29 febbraio e i passeggeri ne potranno usufruire entro il 15 marzo. Per maggiori informazioni si invita a recarsi o alle biglietterie Alitalia o chiamare il numero 800 65.00.55.

Alitalia però non è l’unica. Anche easyjet su Facebook ha comunicato di aver “messo a disposizione dei passeggeri di Air Italy una tariffa fissa di 39,99 euro, dedicata a chiunque sia in possesso di una prenotazione per volare tra Milano Malpensa e Napoli, Catania, Palermo, Lamezia Terme, Cagliari e Tenerife tra il 26 febbraio e il 31 marzo 2020.” L’acquisto potrà essere effettuato entro il 26 febbraio, maggiori informazioni sono disponibili chiamando il numero 199 304 213. Stessa cosa di Ryanair che offre tariffe speciali per voli verso Cagliari, Catania, Lamezia, Milano Bergamo, Milano Malpensa, Napoli e Palermo.

Giusto o no aderire alle offerte delle altre compagnie?

Sembra, però, che l’idea di alcune compagnia di venire in aiuto dei passeggeri lanciando tariffe agevolate non sia del tutto piaciuta all’Unione Nazionale Consumatori in quanto Air Italy avrebbe garantito tutti i voli fino al 25 febbraio mentre per quelli dopo tale data è previsto o il rimborso totale del biglietto o la riprotezione. Ciò significa che i passeggeri non devono pagare un altro biglietto e quindi l’idea di acquistarne un altro anche se scontato non è logico. Massimiliano Dona ha suggerito quindi a tutti i viaggiatori di non fare riferimento ad altre compagnie aeree, ma solo ad Air Italy, telefonando o scrivendo alla compagnia, attraverso le email ed i numeri messi a disposizione. Air Italy, inoltre, deve contattare tutti i singoli passeggeri per rassicurarli e fare ulteriore chiarezza”

Diverso il pensiero di Unc secondo cui il fatto che le tre compagnie abbiano deciso di offrire tariffe agevolate ai passeggeri di Air Italy significa che forse la compagnia non riproteggerà proprio nessuno altrimenti avrebbe già preso contatti con altri vettori. Alcuni passeggeri, come ha scritto Repubblica, avrebbero provato a chiamare più volte il numero messo a disposizione dalla compagnia senza ottenere risposta e molti di loro hanno saputo del fallimento tramite i media senza ricevere nessuna comunicazione. 

Si attendono comunque notizie dopo l’incontro che si svolgerà nella giornata di oggi.

Leggi anche: Il fallimento di Air Italy tra grandi ambizioni e tragici risultati finanziari

Liquidazione Air Italy: come richiedere rimborso per voli prima e dopo il 25 febbraio

[email protected]

Argomenti: ,