Lino Banfi nella commissione italiana Unesco: le reazioni divertite e meno della politica

Uno dei commenti più duri è arrivato da Matteo Orfini che ha affermato come la nomina di Lino Banfi rappresenti uno schiaffo alla competenza e al merito.

di , pubblicato il
Uno dei commenti più duri è arrivato da Matteo Orfini che ha affermato come la nomina di Lino Banfi rappresenti uno schiaffo alla competenza e al merito.

Quella della nomina di Lino Banfi alla commissione italiana Unesco è stata la notizia del giorno. In un primo momento in molti avevano pensato si trattasse di uno scherzo. In realtà, la notizia non solo è stata confermata dai principali quotidiani nazionali ma anche dai servizi dei telegiornali nazionali, in cui è stato mostrato il video dove il vicepremier Luigi Di Maio annunciava la nomina del famoso attore italiano, che il prossimo luglio compirà 83 anni. Come era facile immaginare, non sono tardate ad arrivare le reazioni dal mondo della politica, con Matteo Salvini che in una diretta Facebook ne ha approfittato per lanciare una battuta sulla nomina di Banfi, scatenando l’ilarità dei social, dove in molti hanno criticato la scelta del Movimento 5 Stelle. In particolare su Twitter i meme con protagonista Lino Banfi sono stati tra i più gettonati nel corso della giornata di ieri.

Salvini: “E Jerry Calà?”

Il vicepremier Matteo Salvini, nel corso della consueta diretta Facebook con i suoi fan, ha voluto commentare la notizia relativa alla nomina di Lino Banfi alla commissione italiana Unesco: “Va bene, e Jerry Calà, Renato Pozzetto e Umberto Smaila? Apriamo questo dibattito”, ha detto ironicamente il leader della Lega Nord. A scanso di equivoci, Salvini ha poi aggiunto: “Scherzi a parte, l’Italia è così bella che chiunque può valorizzarla e difenderla”. Come dire, se al posto di Lino Banfi ci fosse stato un altro non sarebbe cambiato nulla, con l’Italia che è capace di camminare con fierezza a testa alta ovunque.

Miccichè: “Speravamo in Ficarra e Picone”

L’attuale presidente dell’Assemblea regionale siciliana Gianfranco Micciché (Forza Italia) ha ironizzato sulla vicenda affermando che la Sicilia sperava nella nomina di Ficarra e Picone, i due attori siciliani conduttori di Striscia la notizia e protagonisti di numerose commedie di successo negli ultimi anni.

Orfini: “Umiliante per chi compie sacrifici ogni giorno per studiare”

Uno dei commenti più duri è arrivato da Matteo Orfini, il presidente del Partito democratico, che ha affermato come la nomina di Lino Banfi rappresenti uno schiaffo alla competenza e al merito, aggiungendo “che non fa sorridere per niente”. La conclusione del pensiero di Orfini riassume la posizione del presidente del Pd: “Umilia chi fa sacrifici ogni giorno per studiare”. Il riferimento è alle parole pronunciate dall’attore pugliese in occasione della nomina, quando raccontando l’incontro avvenuto poche ore prima con Luigi Di Maio ha detto di aver posto due condizioni: niente inglese e niente laurea.

Come riporta una nota del Mise, Lino Banfi prende il posto dello scomparso Folco Quilici, in qualità di referente per la comunicazione.

Leggi anche: Industria, produzione a picco: intanto Di Maio pensa al boom economico

Argomenti: ,