Libra, 5 cose da sapere sulla criptovaluta di Facebook

Ecco le 5 cose da sapere su Libra la nuova criptovaluta di Facebook.

di , pubblicato il
Ecco le 5 cose da sapere su Libra la nuova criptovaluta di Facebook.

Riflettori ancora accesi su Libra, la criptovaluta di Facebook che Mark Zuckerberg ha annunciato al mondo all’inizio di questa settimana. Dopo la presentazione ufficiale, sono numerosi i punti interrogativi su Libra, destinata a diventare una delle criptovalute di maggiore peso all’interno del mercato che oggi vede una dominance di Bitcoin ben oltre superiore al 50 per cento della capitalizzazione azionaria complessiva.

Abbiamo raccolto in questi giorni le informazioni più importanti su Libra, siamo dunque ora pronti a condividerle con voi. Ecco le 5 cose da sapere su Libra.

1. Come posso acquistare Libra?

Libra potrà essere acquistata con euro, dollaro o qualsiasi altra moneta.

2. Cosa posso fare con Libra?

Libra permetterà di acquistare beni e servizi, grazie alla partnership di colossi mondiali quali MasterCard, Visa, Booking, Vodafone, Iliad, Uber, PayPal, eBay e Spotify. Si calcola che ad essere coinvolti siano qualcosa come 2,5 miliardi di persone.

3. Chi gestisce Libra?

Per rispondere a questa domanda, occorre sottolineare che Libra si basa su una blockchain che sarà gestita da una Fondazione privata non profit con base in Svizzera. Ci sarà ovviamente anche un wallet, quest’ultimo controllato da Facebook. Il wallet di Libra si chiamerà Calibra e sarà disponibile come app.

4. Cosa significa Mobile Coin?

Libra potrà essere usata anche su Facebook e WhatsApp per il trasferimento di denaro, oltre che da un’applicazione. Per questo motivo Libra (oltre che una stable coin) sarà anche una mobile coin.

5. Ci sono dei rischi lato privacy?

Il rischio esiste, è inutile negarlo, ma la lezione Cambridge Analytica ha sicuramente insegnato qualcosa a Facebook. Inoltre, la nomina di una Fondazione non profit per la gestione della blockchain in Svizzera suona è una notizia positiva da questo punto di vista.

Semaforo verde dal mercato delle criptovalute

Con un valore di poco inferiore ai 300 miliardi di dollari e una dominance da parte di Bitcoin superiore al 57 per cento, il mercato delle criptovalute saluta in maniera positiva l’arrivo di Libra, annunciata da Mark Zuckerberg questa settimana. Un punto percentuale quello guadagnato da Bitcoin, che prosegue dunque il suo avvicinamento alla soglia psicologica dei 10 mila dollari per ogni BTC, con una capitalizzazione azionaria che nel frattempo è arrivata a 165 miliardi di dollari.

Segno positivo anche per Ethereum e Ripple, rispettivamente in seconda e terza posizione con 28,6 e 18,4 miliardi di dollari come market cap (su indicazione di Coinmarketcap). Intanto, Tether mantiene i 3,5 miliardi di capitalizzazione, inseguendo Bitcoin SV (ottava) e Binance Coin (settima), distanti 500 milioni e 1,4 miliardi di dollari.

Le migliori 10 criptovalute ad oggi 20 giugno 2019

1. Bitcoin $165,0 miliardi
2. Ethereum $28,6 miliardi
3. Ripple $18,4 miliardi
4. Litecoin $8,4 miliardi
5. Bitcoin Cash $7,4 miliardi
6. EOS $6,3 miliardi
7. Binance Coin $4,9 miliardi
8. Bitcoin SV $4,0 miliardi
9. Tether $3,5 miliardi
10. Stellar $2,4 miliardi

 

Leggi anche: Criptovalute, effetto Libra: Bitcoin cresce ancora, le migliori al 18 giugno

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,
>