L’Europa firma un nuovo contratto con Pfizer – BioNTech per la fornitura di 1,8 miliardi di dosi di vaccino

Il contratto prevede anche che il vaccino sia prodotto in Europa con componenti essenziali per produrlo europei.

di , pubblicato il
Il contratto prevede anche che il vaccino sia prodotto in Europa con componenti essenziali per produrlo europei.

Pfizer-biontech sempre più al centro della campagna vaccinale europea. Secondo Reuters.com, la Commissione Europea, giovedì scorso, avrebbe firmato un terzo contratto per ulteriori 1,8 miliardi di dosi del vaccino contro il coronavirus, ma non è tutto. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Altri 1,8 milioni di dosi del vaccino Pfizer-biontech, l’Europa firma l’accordo

Dopo il flop del vaccino Astazeneca e, in parte, di quello prodotto da johnson & johnson, l’Unione Europea ha deciso di incrementare le forniture del vaccino che, ad oggi, è ritenuto fra i più sicuri ed efficaci, ossia quello prodotto congiuntamente delle due aziende farmaceutiche Pfizer e biontech. È quanto dichiarato dalla stessa Commissione Europea, attraverso un comunicato stampa pubblicato in questi giorni.

Il contratto firmato giovedì, come già detto in apertura, prevede la fornitura di ben 1,8 miliardi di nuove dosi del vaccino contro il coronavirus. L’Europa, in questo modo, si riserva la fornitura delle dosi di vaccino che saranno spartire con tutti gli stati membri tra la fine del 2021 e il 2023, aggiunge il comunicato.

Inoltre, il contratto prevede anche che la produzione del vaccino e dei suoi componenti essenziali abbia sede in Unione Europea.

 

Guide e articoli correlati

Argomenti: ,