L’Europa dice basta alla vendita di auto a benzina e diesel: addio dal 2030

Entro il 2030 stop alle auto benzina e diesel prodotte, ci saranno solo elettriche?

di , pubblicato il
Auto diesel 2030

Entro il 2030 in Europa si smetterà di produrre e vendere auto a benzina e diesel. È l’orientamento, sempre più vicino a concretizzarsi, dell’Unione Europea. Inoltre, in previsione di una stretta riguardo alla legislazione sull’inquinamento atmosferico, potrebbe dal 2025 esonerare solo i veicoli a combustione che immettono nell’atmosfera 30 mg di protossido di azoto ad ogni chilometro percorso, un valore dimezzato rispetto ai 60 mg stabiliti in precedenza per le vetture a benzina e agli 80 mg per il diesel.

Non solo però, perché il piano europeo ha come obiettivo anche un abbassamento dei limiti di monossido di carbonio, che da 1.000 mg passeranno a 500 mg/km per le auto a benzina, e da 300 a 100 mg/km per le automobili alimentate diesel.

Europa, un anticipo di 2050

Per raggiungere l’obiettivo 2050, entro la cui data l’Unione Europea diventerà climaticamente neutra, l’Unione Europea ha in programma una riduzione drastica delle emissioni di gas a effetto serra: entro il 2030 ci sarà un abbattimento pari al 55%.

Un ruolo importante verrà giocato dal settore automobilistico, con incentivi per l’acquisto di autovetture e veicoli commerciali leggeri a impatto zero o, perlomeno, a basso impatto ambientale. A ciò si aggiungono le sanzioni per bloccare quella che è la produzione e la vendita delle macchine alimentate a benzina e diesel dal 2030.

Cosa prevede il divieto

Lo stop è relativo soltanto alla vendita delle auto nuove. Volendo, quindi, anche dopo il 2030 gli automobilisti potranno acquistare e vendere veicoli di seconda mano, oltre naturalmente a poterli guidare.

E per le auto ibride? L’Unione Europea concederà una sorta di proroga della durata di cinque anni, permettendo dunque ai costruttori di produrre e vendere auto con motore a combustione fino al 2035.

Dopo quella data, invece, saranno vietate anche le vendite dei nuovi PHEV.

Nel frattempo continua l’ascesa delle auto elettriche ed ibride, che conquistano sempre di più il mercato e ormai la maggior parte dei produttori sta puntando proprio a questo tipo di veicoli. Entro dieci anni, quello delle elettriche sarà il mercato dominante sulla scia di Volvo che dalla stessa data farà solo auto elettriche ed ibride.

Vedi anche: Prezzi benzina e diesel, così cambiano con la pandemia

Conviene ancora comprare le auto diesel? Il caso di Milano e lo stop dal 2030

[email protected]

Argomenti: ,