Le migliori scuole superiori d’Italia: la classifica 2019 di Eduscopio

Le scuole al top in Italia e un'analisi sugli sbocchi occupazionali dopo il diploma.

di , pubblicato il
Le scuole al top in Italia e un'analisi sugli sbocchi occupazionali dopo il diploma.

Migliori scuole d’Italia e sbocchi occupazionali. La formazione è molto importante per trovare un’occupazione e lo dimostrano i numerosi dati relativi al legame tra possibilità di avviare una carriera e la scuola frequentata. Secondo il rapporto di Eduscopio, il portale della Fondazione Agnelli, chi ha frequentato istituti tecnici commerciali o professionali ha più chance di trovare lavoro se ha solo il diploma.

Le migliori scuole d’Italia

Il report contiene anche la lista delle migliori scuole per città. Ad esempio a Milano le migliori sono l’Alexis Carrel e l’Alessandro Volta mentre a Roma il Torquato Tasso e l’Augusto Righi. Partendo dalla capitale, ad esempio, il miglior liceo Classico è appunto il Torquato Tasso seguito dall’Ennio Quirino Visconti e il Mamiani. A Milano, per quanto riguarda i licei classici troviamo l’Alexis Carrel della Fondazione Grossman, lo statale Berchet mentre per lo scientifico si conferma al primo posto  l’Alessandro Volta. A Torino il miglior classico è il Cavour mentre per lo scientifico il Galileo Ferraris. A Napoli il miglior classico è il Sannazaro mentre tra gli scientifici c’è un testa a testa tra il Convitto Vittorio Emanuele II e il Mercalli. A Bologna tra le migliori scuole il liceo classico Minghetti, mentre a Palermo è stato incoronato il liceo scientifico Cannizzaro.

Chi trova lavoro dopo la scuola?

La classifica è stata stilata basandosi sul monitoraggio di più di un milione di diplomati dal 2013-14 al 2015-16 in cui sono state rilevate le performance durante il primo anno di Università mentre nel mondo del lavoro considerando, appunto, la possibilità di trovarne uno di almeno sei mesi a due anni dal diploma. Tra i criteri presi in considerazione anche la misura in cui una scuola riesce ad essere inclusiva e non selezionare i migliori per essere la migliore.

Per quanto riguarda l’occupabilità, emerge sempre la disparità tra Nord e Sud a causa del contesto economico più difficile del Mezzogiorno mentre l’indice di occupazione cresce al 57% per i diplomati professionali industriali in particolare al Nord Est.

Tra i più quotati, in tal senso, il tecnico Meucci di Cittadella, a Padova, e il Buzzi di Prato così come il tecnico economico Besta di Ragusa. In linea generale gli studenti che decidono di non continuare gli studi dopo il diploma troviamo più sbocchi lavorativi frequentando i tecnici tecnologici industriale e geometra. Per scoprire quali sono le migliori scuole d’Italia in base alla propria città basta collegarsi a questo link e seguire il procedimento segnalato.

Leggi anche: Classifica migliori Università 2019 secondo il Qs World University Rankings

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,
>