Le Faq sulla stretta di Natale: visite ai parenti, partner e anziani soli

Alcune domande a cui il Governo ha dato risposta in merito ai ricongiungimenti familiari.

di , pubblicato il
Nuovo Dpcm in arrivo e divieti dal 7 al 15 gennaio

Durante le vacanze di Natale, in cui sono previste le zone rosse e arancioni, sarà possibile ricongiungersi al partner o al coniuge se si vive in città diverse per motivi di lavoro? Questa è una delle tante domande a cui il Governo ha dato una risposta.

Le Faq del Governo

In base alle Faq del Governo, sarà possibile ricongiungersi al partner «se il luogo scelto per il ricongiungimento coinciderà con quello in cui si ha la residenza, il domicilio o l’abitazione».

Un’altra domanda a cui si è cercato di dare risposta fa riferimento alla visita ai genitori anziani che vivono in un’altra Regione. In questo caso, la risposta del Governo è la seguente:

“Gli spostamenti per visitare parenti, amici, genitori, sono validi solo se se ci si muove da un luogo in area gialla a un altro luogo in area gialla, esclusivamente fino al 20 dicembre 2020 e a partire dal 7 gennaio 2021. Nei giorni 25 e 26 dicembre e 1° gennaio sarà comunque possibile spostarsi solo all’interno del proprio comune. In ogni caso, sarà possibile spostarsi tra comuni/province/regioni diversi per motivi di lavoro, necessità o salute”.

Dal 21 dicembre al 6 gennaio, questi spostamenti saranno consentiti solo se si ha la residenza o domicilio in quella regione, ma sempre in zona gialla

Genitori separati

Sono permessi anche gli spostamenti dal 21 dicembre al 6 gennaio per genitori separati che hanno figli minorenni e vivono in comuni o regione diverse, essendo spostamenti che fanno riferimento alla necessità. 

Per quanto riguarda l’assistenza a parenti non autosufficienti che vivono da soli, in un altro Comune o regione sarà possibile lo spostamento nel caso in cui non sia possibile assicurare l’assistenza tramite altri soggetti presenti nel comune o regione dove vivono.

 

Infine, per quanto riguarda la visita a parenti autosufficienti che vivono da soli il Governo ha risposto che se la persona è autosufficiente, la visita è consentita durante le giornate rosse facendo riferimento alla norma che da la possibilità a due persone di “far visita a parenti e amici non conviventi nel numero limitato di due adulti con al seguito anche minori di 14 anni o persone conviventi non autosufficienti all’interno della propria regione”.

Vedi anche: Pranzo di Natale con autocertificazione ma senza nomi, le regole per spostarsi dai parenti

[email protected]

 

Argomenti: ,