Le città più care d’Italia: ecco le regioni dove fare la spesa costa di più

Quali sono le città e le regioni più care in Italia secondo l'Unione Nazionale Consumatori: Bolzano svetta ma non è la sola.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Quali sono le città e le regioni più care in Italia secondo l'Unione Nazionale Consumatori: Bolzano svetta ma non è la sola.

La città più cara d’Italia è Bolzano. A stabilirlo una ricerca dell’Unione Nazionale Consumatori sui prezzi e l’inflazione. Ma la città dell’Alto Adige non è la sola; sul podio anche Firenze e Genova. La stima è stata creata in collaborazione con l’Istat e rileva le regioni e le città dove in genere i costi sono più alti dopo l’inflazione. Alcune città hanno subito maggiormente gli aumenti rispetto ad altre.

Le città più care d’Italia

Per quanto riguarda Bolzano per una famiglia di 4 persone la spesa supplementare su base annua è pari a 895 euro a famiglia che se rapportata alla media italiana, 347 euro, fa notare la forte differenza. Sempre a Bolzano, il picco dell’inflazione si è attestato sulla percentuale di 1,6%. A Firenze il costo della vita è di poco inferiore e si attesta su 652 euro contro i 626 euro medi di Genova, rispettivamente con 1,3% e 1,4% di inflazione. 

Quali sono le altre città più care d’Italia? Dopo le tre annunciate, ci sono anche Aosta con una spesa media a famiglia di 580 euro, Milano con 568 euro, Trento con 561 euro, Bologna con 480 euro, Venezia con 468 euro, Torino con 404 euro e Cagliari con 404 euro. Secondo l’Unione Nazionale Consumatori infatti: “L’inflazione a +0,9%, per una coppia con due figli, la classica famiglia italiana, significa avere una maggior spesa annua complessiva di 352 euro, 204 euro di questi se ne vanno solo per i beni ad alta frequenza di acquisto e 93 per il carrello della spesa, ossia per la sola spesa di tutti i giorni”.

Rincari frutta, verdura e trasporti: prezzi all’insù, nuova stangata per italiani

Le regioni più costose

Parlando di regioni più care, il podio vede ancora una volta il Trentino Alto Adige, dove il rincaro spesa per una famiglia italiana è pari a 757 euro annui. Al secondo posto la Toscana, dove il costo della vita ha determinato un’impennata pari a 593 euro, seguita dalla Valle d’Aosta con la cifra di 580 euro. Le altre regioni “esose” sono la Liguria, Lombardia, Abruzzo, Piemonte, Emilia Romagna e Umbria. Tra quelle meno care, invece, la Basilicata, in cui la spesa per famiglia ha visto un aumento di soli 166 euro.

Leggi anche: Le città più inquinate d’Italia secondo Legambiente: smog alle stelle in 39 capoluoghi

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi economica Italia, Economia Italia, Inflazione

I commenti sono chiusi.