Le città dove vivere bene: le metropoli al top per l’equilibrio vita lavoro

Amsterdam, Oslo e Monaco sul podio, ma anche Singapore, Tokyo ed altre città mondiali considerate healhty.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Amsterdam, Oslo e Monaco sul podio, ma anche Singapore, Tokyo ed altre città mondiali considerate healhty.

Quali sono le città in cui è possibile vivere bene? A dircelo è il report di Spotahome, la piattaforma online di affitti per soggiorni di medio-lungo periodo, che ha effettuato uno studio su 89 centri urbani con lo scopo di incoronare quelle città città healthy, ossia città in cui l’equilibrio vita-lavoro (e non solo) è alto. Fattori tenuti in considerazione sono la presenza di parchi e aree verdi, palestre e centri sportivi, punti di ricarica per veicoli elettrici, qualità della ristorazione e dell’aria e dell’acqua, dunque tutto ciò che va a braccetto con il concetto di città healthy (ambiente, salute, lavoro, alimentazione). Volete sapere chi è la vincitrice assoluta?!

Le città in cui vivere bene, vince Amsterdam

È Amsterdam la città più salutare per eccellenza. La città olandese si è distinta per l’equilibrio vita-lavoro più alto come punteggio complessivo. Secondo posto per Oslo, che vince in particolare per l’attenzione ai punti di ricariche per auto elettriche e le aree verdi. La capitale norvegese, in effetti, è spesso presente nelle varie classifiche sulla qualità della vita. Al terzo posto si piazza Monaco di Baviera, che ha ottenuto ottimi punteggi per la qualità di aria e acqua e la presenza limitata di fast food rispetto ad altre città.

Italiane poco considerate

Nulla di fatto per quanto riguarda le prime posizioni, per le italiane Roma e Milano, che si piazzano soltanto al 35° e il 61° posto.

Le città tedesche si sono invece aggiudicate il primato per il fattore green: Amburgo, Monaco e Berlino, città che vantano aree verdi e capillarità di Electric Car Charging Points.

A vincere in tito per la qualità di aria e acqua sono invece le città dell’Australia e Nuova Zelanda ma anche del Nord Europa e Svizzera: Wellington e Canberra seguite da Reykjavik, Helsinki, Zurigo e Stoccolma.

A primeggiare per lo stile di vita sportivo sono le città dell’est Europa, in particolare Tallin, Belgrado, Zagabria, Ljubljana e Bratislava mentre per l’aspettativa di vita la regina è Tokyo seguita da Singapore, Reykjavik, Hong Kong, Ginevra e Zurigo.

Per quanto riguarda l’alimentazione e la presenza di pochi fast food, se in Europa Monaco sembra primeggiare, le vere regine dell’alimentazione sana sono Kuala Lumpur, Il Cairo, Lima, Cape Town e Muscat, che confermano come la presenza di fast food sia una prerogativa più europea. Non a caso Tokyo, Seoul, Singapore e Hong Kong sono le città più salutari e con meno percentuali di obesi.

Leggi anche: Le città più care del mondo 2018: la top 10 su costo della vita e redditi

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Europa, Economia Italia, Economia USA, Social media e internet

I commenti sono chiusi.