Le città dove il costo della vita è più alto: ecco le più care al mondo

La classifica sul costo della vita nelle città stilata dall’Economist Intelligence Unit "premia" Singapore.

di Chiara Lanari, pubblicato il
La classifica sul costo della vita nelle città stilata dall’Economist Intelligence Unit

La classifica sul costo della vita stilata dall’Economist Intelligence Unit ha messo in evidenza come le città europee siano tra le più care al mondo in cui vivere sfidando le città asiatiche in tal senso. Lo studio si basa sul rapporto tra salari e i prezzi dei prodotti più comuni come alimentari, benzina, sigarette e via dicendo. Ogni città è stata confrontata con New York tramite l’indice World Cost of Living in grado, appunto, di determinare il costo della vita.  Dalla classifica emerge il potere delle città europee occidentali seppur il primato rimane a Singapore con la crescita di altre realtà orientali.

Nessuna italiana presente

Sono dieci le città prese in considerazione dal World Cost of Living 2018. Al decimo posto figura Sydney, in Australia, che avevamo già visto per quanto riguarda le metropoli amate dai paperoni. In nona posizione spicca Tel Aviv, con un punteggio di 103 contro New York che invece ha 100. Seguono a ruota Copenaghen, in Danimarca, e Seoul in Corea del Sud. Sesto posto per la svizzera Ginevra e senza troppe sorprese Oslo, in Norvegia. Quest’ultima è nota per essere uno dei paesi più cari al mondo. Quasi sul podio c’è Hong Kong, in crescita rispetto agli anni precedenti mentre nelle prime tre posizioni nella classifica delle città che hanno il costo della vita più alto troviamo Zurigo, Parigi e al primo posto Singapore.

Singapore è sempre la più costosa

C’è da dire che, mentre nel caso di Singapore non è cambiato praticamente nulla, negli ultimi 5 anni, Parigi ha acquistato 5 punti rispetto al passato, confermando che il costo della vita è letteralmente salito rispetto al passato, così come Oslo e Sydney. Queste città sono più care di New York. Citando per un attimo le altre realtà in classifica dopo la decima posizione si notano altrettante metropoli asiatiche come Shanghai e Shenzhen in Cina, così come Wellington e Auckland in Nuova Zelanda.

Leggi anche: Le 20 città più pericolose del mondo da cui stare “alla larga” (e perché)

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Europa, Economie Asia

I commenti sono chiusi.