Le 10 città più vivibili al mondo secondo l’Economist Intelligence Unit

E’ Vienna la città più vivibile al mondo secondo la classifica dell’Economist Intelligence Unit (EIU).

di , pubblicato il
Città colpite coronavirus

La nostra Italia non spicca nella classifica delle città più vivibili al mondo pubblicata da Economist Intelligence Unit (EIU) affiliata al settimanale The Economist. Si tratta di una classifica annuale in cui vengono premiate centinaia di città mondiali basandosi su alcuni fattori come istruzione, trasporti, accesso alle cure sanitarie, tasso di criminalità, cultura, tenore di vita e stabilità politica.

Le città più vivibili al mondo

E’ Vienna la città più vivibile al mondo secondo la classifica dell’Economist Intelligence Unit (EIU). E’ già il secondo anno che la città austriaca riesce ad aggiudicarsi questo titolo importante grazie all’efficienza dei trasporti, la qualità dell’aria e delle acque e la vita culturale. Al secondo posto spicca Melbourne, città australiana che per sette anni ha tenuto stretto il primo posto. Sul podio c’è anche Sydney seguita da Osaka e Calgary. Le prime 5 posizioni dunque premiano Austria, Australia, Giappone e Canada. Nella top ten anche Vancouver, Toronto, Tokyo, Copenaghen e Adelaide, un vero dominio di Australia, Canada e Giappone. A livello europeo, guardando alla top 10 troviamo, oltre a Vienna, Copenaghen all’ottavo posto.

Le grandi città

Per quanto riguarda le grandi città Parigi si piazza alla 25esima posizione, Londra 48esima, New York 58esima, un piazzamento non del tutto positivo dove a pesare è la sicurezza. Nuova Delhi e il Cairo sono 118esima e 125esima, qui a pesare sono il clima e le temperature molto calde e umide. In fondo alla classifica, quindi tra le città meno vivibili in assoluto, Karachi, Tripoli, Lagos, Damasco, Port Moresby,  Douala , Algeri e Caracas.

In sostanza città come Parigi, Londra e New York dove la varietà culturale, gastronomica e le opportunità sono ad alti livelli sono state penalizzate da altre variabili tra cui la criminalità e la scarsa sicurezza.

Un nuovo fattore di cui si è tenuto particolarmente conto poi è anche quello relativo agli effetti del cambiamento climatico sulla qualità della vita.

Leggi anche: Qualità della vita 2019: le città italiane del tempo libero

Argomenti: ,