Lavorare meno con lo stesso stipendio: la ‘pazza’ idea di un imprenditore

Meno ore lavorate, più tempo da dedicare alla famiglia, stessa busta paga ma senza social e telefono: la ricetta di un imprenditore tedesco.

di , pubblicato il
Meno ore lavorate, più tempo da dedicare alla famiglia, stessa busta paga ma senza social e telefono: la ricetta di un imprenditore tedesco.

Lavorare solo 5 ore a parità di stipendio è il sogno di tutti, considerando che su 8 ore di lavoro quasi la metà sono impegnate in altre attività come rispondere a email, telefono e via dicendo. Secondo una ricerca dell’Harvard Business Review, infatti, i dipendenti passano la maggior parte del tempo a controllare la posta elettronica o toccare lo smartphone, attività che farebbero distrarre per centinaia di volte al giorno. Il concetto, dunque, è abbastanza semplice: si lavora per 8 ore al giorno ma le vere ore lavorate sono di meno, ore che potrebbero essere spese per hobby o da dedicare alla famiglia. Ne ha parlato di recente Business Insider in un articolo. 

Lavorare meno ore per essere più produttivi

A pensare ad una giornata di lavoro più breve ma più produttiva è stato l’imprenditore tedesco Lasse Rheingans; del suo modo di intendere la giornata di lavoro ne ha parlato il Wall Street Journal. Rheingans ha acquisito una piccola società di consulenze tech, la Rheingans Digital Enabler, e ha pensato di stravolgere quasi del tutto il modo di lavorare dei suoi dipendenti tagliando l’orario lavorativo da 8 a 5 ore senza però ridurre lo stipendio e i giorni di ferie. L’esperimento dell’imprenditore è iniziato da qualche tempo e sembra funzionare. Per lui lavorano 16 dipendenti che iniziano alle 8 del mattino e possono staccare alle 13, a meno di emergenze.

Lavorano, quindi, 25 ore a settimana senza distrazioni e riescono a mantenere lo stesso livello di produttività delle classiche 40 ore lavorate. In sostanza, la differenza sta nel fatto che mentre prima lavoravano per 8 ore con varie distrazioni, tra cui anche l’uso dei social, con la riduzione a 5 ore, ma in piena concentrazione, si riesce a mantenere lo stesso livello di produttività.

Si arriva a lavoro e per le successive 5 ore si produce veramente e poi, invece di prendere una pausa, si può andare direttamente a casa. 

Parità di stipendio

Ovviamente per riuscire a mantenere questo andamento è necessario prima di tutto evitare chiacchiere inutili, i social sono negati e gli smartphone si tengono in borsa. Per 5 ore i dipendenti non possono comunicare con i parenti, l’account aziendale si controlla solo 2 volte al giorno e le riunioni durano al massimo 15 minuti. Il premio per tutto ciò è uscire prima da lavoro e avere più tempo libero, un elemento fondamentale nel mercato tedesco dove la competitività è altissima ma contano anche la produttività e il benessere dei lavoratori. Numerose ricerche hanno affermato che la flessibilità oraria rappresenta ormai la metodologia del futuro e molte aziende di alto livello hanno iniziato a sperimentarla con successo. I lavoratori, infatti, sembrano tenere sempre più al tempo libero rispetto ad una lauta busta paga. 

Leggi anche: Addio all’ufficio con lo Smart working: come potrebbe cambiare il lavoro nel futuro

Per rettifiche, informazioni o comunicati stampa scrivete a [email protected]

Argomenti: ,