L’austerità trasforma i greci in disoccupati e intanto arrivano gli aiuti

La disoccupazione in Grecia tocca il suo nuovo record storico. Intanto arriva altro ossigeno dall'Europa

di Enzo Lecci, pubblicato il
La disoccupazione in Grecia tocca il suo nuovo record storico. Intanto arriva altro ossigeno dall'Europa

Due notizie di segno opposto sulla Grecia. Questa mattina l’istituto di statistica ellenico ha comunicato che la disoccupazione relativa al  terzo trimestre 2012 ha toccato il nuovo record storico a al 24,8% contro il 23,6% del trimestre precedente e contro il 17,7% di un anno fa. Come sempre avviene in questi casi a impressionare è soprattutto il dato relativo alla disoccupazione giovanile. Più della metà dei giovani con una età compresa tra i 15 e 24 anni è infatti senza lavoro. In percentuale, grazie alle misure di austerità, si è arrivati a una quota di senza lavoro pari al 56,6%. Intanto l’Eurogruppo ha dato il via libera allo  sblocco di aiuti per complessivi 34 miliardi di euro. L’annuncio del via libera dei nuovi aiuti alla Grecia è stato dato poco fa dal portavoce del presidente Jean Claude Juncker. L’Eurogruppo si è anche detto molto soddisfatto  per l’operazione di buy back del debito greco che permetterà una “sostanziale riduzione del debito/pil”. L’obiettivo dell’Europa resta quello di portare il rapporto debito Pil della Grecia al 124% nel 2020 e per questo non sono escluse altre misure per raggiungere questo traguardo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Europa

I commenti sono chiusi.