L’Andalusia chiede aiuto al governo spagnolo. Arrivano gli aiuti a Bankia

Dopo la Catalogna e Valencia anche l'Andalusia chiede aiuto a Madrid. Il 14 saranno erogati i primi aiuti a Bankia

di Enzo Lecci, pubblicato il
Dopo la Catalogna e Valencia anche l'Andalusia chiede aiuto a Madrid. Il 14 saranno erogati i primi aiuti a Bankia

Dopo la Catalogna e la Regione di Valencia anche l’Andalusia ha annunciato la sua intenzione di chiedere aiuto al governo spagnolo. A comunicarlo è stato un portavoce dell’esecutivo regionale che ha fatto sapere che l’Andalusia ha chiesto a Madrid  “un anticipo” di un miliardo di euro. Nel comunicato si afferma che in attesa che siano definiti da Madrid i modi con cui le regioni possono accedere agli aiuti, l’Andalusia si è trovata costretta a chiedere un anticipo di 1 mld su questo pacchetto. Tali parole lasciano intendere che la richiesta della regione spagnola sia solo una sorta di anticipo per onorare scadenze imminenti.

Il mld richiesto dall’Andalusia si va a sommare ai 5,02 mld chiesti dalla Catalogna e ai 4,5 richiesti da Valencia. I fondi messi in campo dal governo di Madrid non superano i 18 mld di euro (Catalogna senza soldi, Valencia chiede aiuto a Madrid: Spagna piegata).
Spostandoci al fronte bancario,  il Fondo di ristrutturazione bancaria ordinata (Frob), per bocca del ministro dell’economia iberico, ha fatto sapere che il prossimo 14 settembre saranno iniettati nella pancia della nazionalizzata banche spagnola tra i 4 e i 5 mld di euro a titolo di anticipo sugli aiuti del fondo di salvataggio europeo. La comunicazione ufficiale su questa sorta di acconto è prevista nelle prossime ore.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi Spagna

I commenti sono chiusi.