La Svizzera a difesa del Franco, tassi restano fermi

Acquisti illimitati di valuta estera per contrastare l'apprezzamento del franco svizzero. Pil 2013 visto a +1-1,5%

di Enzo Lecci, pubblicato il
Acquisti illimitati di valuta estera per contrastare l'apprezzamento del franco svizzero. Pil 2013 visto a +1-1,5%

La Banca Centrale Svizzera ha confermato i tassi di riferimento all’attuale livello compreso tra lo 0 e lo 0,25%. Resta immutato anche il tasso di cambio tra il franco svizzero e l’euro, attualmente posizionato a 1,2 euro. L’istituto centrale elvetico ha affermato che è sua intenzione sostenere a spada tratta questa decisione ricorrendo anche all’acquisto illimitato di valuta estera. Secondo la banca centrale, infatti, il franco svizzero è ancora troppo forte e il suo apprezzamento potrebbe avere negative ripercussioni sulla stabilità economica.  

Pil Svizzera 2013: le stime della banca centrale

Per quanto concerne le prospettive di crescita economica, la Banca Centrale Elvetica vede il Pil 2013 compreso nella forbice tra un punto e un punto percentuale e mezzo mentre l’inflazione dovrebbe attestarsi a -0,2%.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Europa