‘La marijuana costa troppo poco’: la polemica e l’ombra delle multinazionali

Si tratta, ovviamente, della marijuana o cannabis terapeutica: il prezzo del ‘farmaco’ sarebbe troppo basso, secondo l’ordine dei farmacisti.

di Carlo Pallavicini, pubblicato il
Si tratta, ovviamente, della marijuana o cannabis terapeutica: il prezzo del ‘farmaco’ sarebbe troppo basso, secondo l’ordine dei farmacisti.

La polemica è sorta subito dopo il decreto del ministro Lorenzin che sancisce il prezzo della marijuana terapeutica: secondo quanto previsto dalla legge, infatti, un grammo di cannabis non potrà costare più di 9 euro, questo il prezzo di vendita. Il problema, però, sottolineato dai farmacisti, è che a loro un grammo di marijuana ‘olandese’ costa ben 8,50 euro al grammo, al quale, poi, occorre aggiungere il 22% dell’IVA. Insomma, sarebbe un gioco a perdere, ma le polemiche riguardano anche le multinazionali come Big Pharma.

Qui, Droga in Parlamento: perché non se ne parla più? Ma tutti contro legalizzazione cannabis.

Le multinazionali, la marijuana e il futuro della commercializzazione

Secondo il leccese Alfredo Tundo, la questione della marijuana terapeutica e del prezzo imposto così basso, farebbe pensare all’intervento, per così dire, delle multinazionali. Si tratta, forse, di un discorso ricco di dietrologia, ma il ragionamento è il seguente: o il governo si è distratto e non ha fatti bene i conti, oppure (citiamo testualmente) “c’è la manina di qualche lobbista di Big Pharma che teme di perdere clienti visto che il numero di chi usa cannabis per curarsi è in crescita”. Il farmacista spiega che con il decreto Lorenzin, il rischio è la perdita fino a 6mila euro all’anno. Un altro farmacista chiarisce ancora meglio cosa potrebbe succedere: mantenere il prezzo basso significa venire in contro all’utilizzatore finale, ma è chiaro che, con questi margini di perdite, il consumatore non riuscirà più a trovarla, perché soprattutto le piccole farmacie non l’acquisteranno.

Ecco Cannabis legale in Italia: ecco cosa cambierebbe dal punto di vista ‘economico’ e ‘sociale’.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi economica Italia, Economia Italia, Politica, Politica italiana

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.