La Grecia andrà alle elezioni, è ufficiale. Crolla la Borsa di Atene, panico sui mercati

La Grecia andrà alle elezioni anticipate. La Borsa di Atene crolla dopo la notizia della mancata elezione del nuovo capo dello stato.

di , pubblicato il

La Grecia andrà alle elezioni anticipate. Il candidato della maggioranza alla presidenza, Stavros Dimas, non ha ottenuto i 180 voti necessari in Parlamento per essere eletto, fermandosi a 168 sì, gli stessi della seconda votazione, quando il quorum era di 200 voti. Pertanto, la Costituzione prevede che adesso il Parlamento sia sciolto e si indicano nuove elezioni, che si terranno probabilmente alla fine di gennaio o all’inizio di febbraio.   APPROFONDISCI – La Grecia a un passo dalle elezioni. Appello delle imprese: evitate una nuova recessione   Alla notizia, in verità scontata, la Borsa di Atene ha accentuato le perdite, arretrando del 10%. Anche Milano cede il 3% e male va nel resto dell’Europa. I mercati temono che tra 4-5 settimane, al governo arrivi Syriza, il partito di estrema sinistra, contrario alle politiche di austerità e che chiede la rinegoziazione del debito sovrano greco. Si profila un durissimo scontro con la Troika (UE, BCE e FMI) e, in particolare, tra Grecia e Germania sulle misure da attuare per uscire dalla crisi. Non si esclude, a questo punto, che torni in auge l’opzione di una fuoriuscita della Grecia dall’Eurozona. Infine, la Troika potrebbe negare ad Atene l’ultima tranche di aiuti per 7 miliardi, che dovrà essere erogata entro febbraio. Il paese rischia così di restare a corto di liquidità entro i prossimi 3 mesi.   APPROFONDISCI – In Grecia arriva l’ora X, ecco perché oggi è una data cruciale per l’euro e l’Italia    

Argomenti: ,