La disoccupazione affossa la Spagna

La Spagna è il secondo paese europeo con il maggior numero di disoccupati

di Enzo Lecci, pubblicato il

Continua a crescere la disoccupazione in Spagna. A causa della crisi economica e delle misure di austerità varate dal governo conservatore, il numero dei senza lavoro in Spagna è arrivato, nel terzo trimestre 2012, a 5,8 milioni di unita’, 85 mila in piu’ rispetto al secondo trimestre. Secondo gli analisti è abbastanza evidente che il trend di incremento del tasso di disoccupazione abbia subito una forte accelerazione anche rispetto all’estate quando gli effetti stagionali hanno finito di farsi sentire. Mai in epoca democratica la disoccupazione in Spagna aveva raggiunto un livello così alto. Se si guarda alle serie storiche, infatti, per trovare un tasso di disoccupazione così alto bisogna scendere fino al 1976, l’anno successivo alla morte del caudillo Francisco Franco. L’incremento del tasso di disoccupazione spagnolo, porta Madrid alle immediate spalle di Atene nell’ingenerosa classifica dei paesi europei con il maggior numero di senza lavoro.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi Spagna