La caduta di Monti significherebbe il crollo dell’Euro

Il Financial Times si è ricordato che il governo Monti non è stato eletto da nessuno. E' solo un caso o si mira a far affondare l'Euro?

di Enzo Lecci, pubblicato il
Il Financial Times si è ricordato che il governo Monti non è stato eletto da nessuno. E' solo un caso o si mira a far affondare l'Euro?

Continua l’assalto della stampa anglosassone contro il governo Monti e contro l’Euro. Il prestigioso Financial Times ha pubblicato questa mattina un articolo durissimo, in cui ancora una volta, si parla di giorni cruciali per la tenuta del governo Monti. Premesso che la stampa economica anglosassone già da alcune settimane parla di giorni cruciali per la sopravvivenza dell’esecutivo Monti, vediamo quali sono, questa volta, le contestazioni del Ft. Secondo il prestigioso quotidiano che dedica all’argomento un articolo in prima pagina, il futuro del governo Monti e quindi, probabilmente dell’Euro, si deciderà la prossima settimana alla luce dei risultati ottenuti dal premier italiano al prossimo vertice Ue di giovedì. Nella sua offensiva contro Monti, il Financial Times non sembra avere remore a utilizzare le stesse armi di chi da sempre nutre forti critiche in merito alla stessa legittimità del governo Monti. Scrive il Financial Times: “Promosso in tutta fretta da professore a primo ministro, Mario Monti sta entrando nella settimana piu’ cruciale della sua vita politica, con le sue chance in bilico come il futuro dell’euro. Se Mr Monti dovesse tornare a mani vuote dal summit europeo al via giovedi’ prossimo, il Governo di tecnici non eletto sarebbe messo sotto una crescente pressione per rassegnare le dimissioni e aprire la strada a elezioni anticipate; una prospettiva che sta gia’ creando allarme nei mercati“.  

Verso la fine dell’Euro?

A parte la stupefacente considerazione sul governo non eletto (il Financial Times si è ricordato questo piccolo particolare dopo mesi dalla nomina di Monti a premier), la parte più significativa del ragionamento del quotidiano economico è quella che lega il futuro dell’Euro al futuro di Monti. Se un anno fa, il professore di finanze dell’Universita’ di New York, Edward Altman, assegnava all’Italia e all’Euro un buon 70% di possibilità di sopravvivenza, scive il Ft, ora queste possibilità sono invece scese al 50%. In pratica il destino dell’Euro dipende dal destino dell’Italia, poichè Roma è troppo grande per essere salvata. E’ molto probabile quindi che per tutta la prossima settimana i mercati possano essere sottoposti a tensioni alla luce del clima di attesa per il vertice europeo.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Europa

I commenti sono chiusi.