La Bce aiuterà le banche europee in crisi

Mario Draghi ribadisce la posizione della BCE sulle banche che avessero bisogno di liquidità. Per il resto dal discorso di Draghi nessuna novità di rilievo

di Enzo Lecci, pubblicato il
Mario Draghi ribadisce la posizione della BCE sulle banche che avessero bisogno di liquidità. Per il resto dal discorso di Draghi nessuna novità di rilievo

Il numero uno della banca centrale europea, Mario Draghi ha affermato che la Bce continuerà ad aiutare tutte quelle banche europee che avessero bisogno di liquidità. Le parole di Draghi, pronunciate durante un discorso a Francoforte, confermano la possibilità di nuove Ltro della Bce, anche perchè le precedenti iniezioni ha completamente centrato gli obiettivi che si erano preposte. Riferendosi poi alla crisi europea, Mario Draghi ha affermato che in questa fase ad essere predominanti sono soprattutto le scelte di tipo politico. Un’affermazione questa che lascia intendere che la Bce continuerà a non fare praticamente nulla e a limitarsi a proseguire sulla strada tracciata nei mesi scorsi: sorveglianza dei prezzi e (al massimo) aiuto alle banche. Proprio in relazione all’aumento dell’inflazione, il grande incubo della banca centrale europea, Draghi da dichiarato che non esistono rischi inflattivi. Molto meno positive sono invece state le parole a proposito della situazione economica generale. Per Draghi infatti la situazione attuale potrebbe ulteriormente peggiorare, anche perchè sono emersi una serie di segnali negativi che hanno smentito la posizione della Bce stessa che puntava su una stabilizzazione dell’economia. Tradotto in termini pratici Draghi ha riconosciuto che la Bce non è stata in grado di fare quelle previsioni esatte che invece tanti analisti indipendenti avevano fatto in tempi non sospetti.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Europa, Mario Draghi

I commenti sono chiusi.