Italia: migliora ancora la bilancia commerciale

L'export tiene in alto la nostra economia ma i traffici con l'Europa in recessione si inceppano. A gennaio crescono anche le importazioni

di Carlo Robino, pubblicato il
L'export tiene in alto la nostra economia ma i traffici con l'Europa in recessione si inceppano. A gennaio crescono anche le importazioni

Positive le indicazioni dalla lettura degli ultimi dati Istat sulla bilancia commerciale italiana a gennaio. Il saldo nel primo mese dell’anno è stato negativo per  1,6 miliardi, risultato di un surplus nei confronti dei paesi Ue (+0,7 miliardi) e di un deficit con i paesi extra Ue di 2,3 miliardi. Rispetto ad un anno fa il deficit complessivo è stato ridotto di un terzo infatti a gennaio 2012 il saldo si attestava a -4,6 miliardi di euro. Su base congiunturale si nota un aumento per entrambi i flussi commerciali con l’estero, con l’export (+1,4%) che cresce più dell’import (+0,4%). Sulle esportazioni pesano le difficoltà economiche dell’Europa. L’export verso i Paesi Ue è diminuito dello 0,7% mentre sono cresciuti del 3,9% i traffici verso i Paesi extra Ue. La tendenza si accentua se si fa un raffronto su base annua : rispetto allo stesso mese del 2012, a gennaio si registra un incremento tendenziale delle esportazioni (+8,7%) nettamente più accentuato per i mercati extra Ue (+17,6%) che per quelli Ue (+2,6%). Per quanto riguarda l’andamento delle importazioni, l’Istat fa sapere che è sintesi del calo degli acquisti dai mercati extra Ue (-5,6%) mentre gli acquisti dai mercati Ue sono in crescita (+2,4%).

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia