Istat, il pil in Italia arresta il calo nel primo trimestre: +0,3% t/t. Ma è vera crescita?

Il pil in Italia è tornato a crescere sui 3 mesi precedenti nel primo trimestre. La variazione è nulla su base annua, ma restano i dubbi che si tratti di una vera ripresa.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Il pil in Italia è tornato a crescere sui 3 mesi precedenti nel primo trimestre. La variazione è nulla su base annua, ma restano i dubbi che si tratti di una vera ripresa.

Forse è la volta buona che possiamo affermare che la recessione in Italia sia finita. L’Istat ha pubblicato i dati relativi al primo trimestre dell’anno, periodo in cui  il pil è cresciuto dello 0,3% sui 3 mesi precedenti, oltre le attese di una variazione positiva dello 0,2%. Va detto, però, che lo stesso istituto abbia rimarcato come nei primi 3 anni dell’anno si sia avuto un giorno lavorativo in più del trimestre precedente. Su base annua, la crescita è stata nulla, mentre risulta già acquisita una crescita dello 0,2% per il 2015, nel caso in cui le successive 3 variazioni trimestrali nel resto dell’anno fossero pari a zero. Il dato in sé non sarebbe affatto entusiasmante. La Francia ha registrato nel primo trimestre una crescita congiunturale dello 0,6%, mentre in Germania è stata dello 0,3% e dell’1% su base annua. E si consideri che il pil si attesta oggi in Italia a un livello inferiore di oltre il 9% rispetto a quello del 2007, ultimo anno prima dello scoppio della crisi finanziaria. Tuttavia, la fine della recessione non può che essere accolto positivamente, tanto che Piazza Affari consolida i guadagni e l’indice Ftse Mib accelera all’1,10%. Resta da vedere, però, se la fine del calo coincida con una ripresa robusta della nostra economia, l’unica capace di ridurre l’elevato tasso di disoccupazione, ancora ai massimi di sempre. Ad oggi, le stime più ottimistiche parlano di una crescita in Italia per quest’anno dello 0,7%, la metà di quella attesa mediamente nell’Eurozona.   APPROFONDISCI – Goldman Sachs frena l’ottimismo: crescita in Italia bassissima, la Spagna ci batte 4 a 1?  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Crisi economica Italia