Investire in criptovalute: frodi e schema Ponzi causano buco da 4,5 miliardi

Colpiti anche risparmiatori italiani, che hanno abboccato alle promesse di rendimenti eccezionali fino al 5.000 per cento.

di , pubblicato il
Colpiti anche risparmiatori italiani, che hanno abboccato alle promesse di rendimenti eccezionali fino al 5.000 per cento.

Un recente report di Cipher Trace, in prima linea nel combattere le azioni criminali nel settore delle valute virtuali, ha denunciato una perdita di 4,5 miliardi di dollari per chi ha scelto di investire in criptovalute nell’anno da poco conclusosi. La colpa principale viene attribuita alle frodi finanziarie, insieme a schema Ponzi ed exit scam, come riportato da Business Insider in un approfondimento. Non è stato dunque un 2019 semplice per gli investitori nel settore crypto, alla luce dell’aumento esponenziale dei crimini, la cui responsabilità stavolta non vede coinvolti in prima linea gli hacker ma le stesse piattaforme di exchange.

Il caso OneCoin

Nel solo 2019 le frodi finanziarie sono aumentate di oltre il 500 per cento, causando una perdita complessiva di 4,15 miliardi, sui 4,5 miliardi complessivi andati in fumo. A tal riguardo, clamorosa la vicenda legata alla criptovaluta OneCoin, con i suoi fondatori che hanno messo in piedi uno schema Ponzi internazionale da svariati miliardi di dollari. Colpiti anche risparmiatori italiani, che hanno abboccato alle promesse di rendimenti eccezionali fino al 5.000 per cento.

La morte di Gerald Cotten (proprietario di QuadrigaCx)

Della vicenda relativa alla piattaforma di exchange QuadrigaCx se ne sono occupati anche i media tradizionali, alla luce della sua singolarità. In occasione della sua luna di miele in India, il cofondatore Gerald Cotten muore all’improvviso. La sua morte rappresenta il capolinea per migliaia di investitori, perché Cotten era l’unica persona a conoscere le chiavi di accesso wallet digitali di quest’ultimi, contenenti circa 180 milioni di dollari. Sulla morte di Gerald Cotten si è discusso a lungo. In molti hanno ipotizzato che il cofondatore di QuadrigaCx in realtà non sia mai morto ma semplicemente fuggito con tutti i soldi degli investitori.

Tale tesi è però da ritenersi una mera speculazione, dal momento che è stato accertato successivamente come la morte di Cotten sia stata causata da complicazioni legate alla malattia di Crohn.

Leggi anche: Investire 10.000 euro nel 2020: rendimenti Oro, Trading e nuova attività

Come investire al meglio i soldi con la teoria dei giochi

Per rettifiche, domande, informazioni o comunicati stampa scrivete a [email protected]

Argomenti: ,