Investimenti immobiliari con rese fino all’8% annuo, ecco di cosa di tratta

Da settembre 2017, data del suo debutto ufficiale nel nostro Paese, ad oggi gli iscritti alla piattaforma di Housers sono stati più di 100 mila.

di , pubblicato il
Da settembre 2017, data del suo debutto ufficiale nel nostro Paese, ad oggi gli iscritti alla piattaforma di Housers sono stati più di 100 mila.
Investire su un immobile rappresenta una costante per le famiglie italiane, visto e considerato che il 73 per cento degli italiani è proprietario di un immobile, un dato nettamente superiore rispetto a quello registrato nelle altre nazioni. Ancora oggi, nonostante la crisi che ha colpito il settore immobiliare, migliaia di italiani cercano rifugio nel “mattone”, consapevoli di come possa essere considerato un investimento solido. Come detto, però, in questo periodo ci si deve scontrare con una realtà differente rispetto ai primi anni Duemila, quando il rendimento del capitale investito aveva raggiunto il livello più alto. La soluzione ai problemi vissuti di recente dal mercato arriva dal crowdfunding immobiliare di Housers.

Chi è Housers

“Housers è una piattaforma online di investimento immobiliare basata sul modello di finanziamento partecipativo. Fondata in Spagna nel 2015 e presente in Italia e Portogallo dal 2017, si pone come obiettivo quello di rendere democratico e accessibile a chiunque il mercato immobiliare, dando la possibilità di investire a partire da un capitale minimo di soli 50 euro”. Da settembre 2017, data del suo debutto ufficiale nel nostro Paese, ad oggi gli iscritti alla piattaforma di Housers sono stati più di 100 mila. Se si prende in esame il valore complessivo dei finanziamenti erogati tra Italia, Spagna e Portogallo si superano gli 80 milioni di euro, una somma di tutto rispetto per una realtà relativamente giovane come Housers. Nell’anno 2018, gli investimenti dei soli iscritti italiani hanno raggiunto la ragguardevole somma di 12 milioni di euro.

Il crowdfunding immobiliare spiegato da Housers

Per spiegare il concetto di crowdfunding immobiliare ci serviamo del concetto espresso da Housers sul proprio sito: “Il modello stesso del crowdfunding consente a singoli individui di finanziare direttamente un progetto nel quale credono, anche per porzioni limitate in termini di capitale investito, arrivando così a una reale democratizzazione dell’investimento. Non ci sono più barriere all’ingresso, o comunque sono decisamente inferiori. Housers consente di investire a partire da 50 Euro, diversificando sui vari paesi in cui la piattaforma è presente, riducendo ulteriormente il rischio”.

Un esempio concreto

Sul sito ufficiale di Housers figura il progetto Oasi Rimini (complesso residenziale costituito da quattro palazzine), su cui  gli investitori possono investire con un rendimento del 16% in 24 mesi e dell’8% in 12 mesi, contribuendo alla concessione di un prestito a tasso fisso a un’impresa di costruzioni e ristrutturazioni che opera nel settore da oltre 20 anni.
L’obiettivo è di raggiungere la cifra di un milione di euro entro fine mese, ad oggi sono stati raccolti circa 300 mila euro.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: