Investimenti: ecco dove gli ultra ricchi fanno fruttare i propri soldi

Ecco dove i ricchi mondiali investono il proprio denaro secondo il report di UBS e Campden Wealth sui family office.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Ecco dove i ricchi mondiali investono il proprio denaro secondo il report di UBS e Campden Wealth sui family office.

Dove investono i propri soldi gli uomini più ricchi del mondo? A dircelo un report di UBS e Campden Wealth sui family office, enti privati che gestiscono i capitali di persone molto facoltose. Il report in oggetto è basato su 311 family office, di cui buona parte situati in Europa, per 1,1 miliardi di dollari gestiti.

Il mercato azionario rimane il preferito

In base al rapporto gli ultra ricchi mondiali starebbero investendo il denaro per il 28% nel mercato azionario, per il 22% nelle private equity, per il 17% negli immobili e per il 16% nelle obbligazioni. Come scrive Business Insider, i ricconi mondiali che possono investire ingenti patrimoni preferiscono le azioni in toto, anche se non disdegnano le private equity e i cari vecchi immobili. Come accennato ad inizio articolo il 40% di queste family office si trova in Europa, il resto tra Nord America e Asia-Pacifico.

Immobili,  Private equity  e mercati alternativi

I super ricchi investono il 28% in azioni, di cui il 22% in mercati sviluppati e il restante nei mercati in via di sviluppo. Solo nel 2017 questi mercati hanno creato rendimenti per 23% e 38%. In crescita anche gli investimenti nei Private equity per un rendimento di circa il 18%. Per quanto riguarda gli immobili sono invece stati i family office europei, maggiormente, a puntare a questo tipo di investimento. In calo gli Hedge fund a causa delle commissioni più care mentre il 16% ha scelto le obbligazioni puntanto, in particolare, ai mercati emergenti del Sudamerica, dell’Africa e del Medio Oriente.

In Europa si investe di più negli immobili e investimenti alternativi, mentre nel Nordamerica titoli azionari o private equity.

Un’altro studio di UBS e Campden Wealth svelava a quanto ammontano gli affari delle grandi famiglie. Basti pensare, infatti, che le grandi aziende di famiglia hanno effettuato rendimenti medi del 15,5%, + 7% rispetto al 2016 e + 0,3%.

Leggi anche: La classifica dei brand più ricchi al mondo: i marchi che valgono di più, Apple e Amazon in pole

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Europa, Economia Italia, Economia USA, Economie Asia, economie emergenti