Inquinamento: ecco a quanto ammonta il costo economico per l’Italia

Secondo l'Organizzazione Mondiale per la Sanità, il costo economico in riferimento all'inquinamento atmosferico è pari a 97 miliardi di dollari.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Secondo l'Organizzazione Mondiale per la Sanità, il costo economico in riferimento all'inquinamento atmosferico è pari a 97 miliardi di dollari.

L’associazione Cittadini per l’Aria Onlus ha trasmesso di recente i dati allarmanti dei valori di biossido di azoto presenti nell’aria che si respira a Milano, Brescia e Roma, dove sono stati installati circa 750 campionatori passivi da parte di semplici cittadini coinvolti dalle varie associazioni locali coinvolte nel progetto della Onlus citata a inizio paragrafo. Secondo quanto riferito in un interessante approfondimento dall’autorevole Business Insider, la misurazione è durata un mese, al termine del quale i campionatori sono stati spediti a Londra per un’analisi approfondita in laboratorio. Quanto si è scoperto non è stato entusiasmante, anzi. Infatti, dai dati analizzati si è appreso che i livelli di biossido di azoto superano i valori massimi consentiti dalla legge, con conseguenze per la salute in particolare di bambini e anziani, due delle categorie più a rischio in fatto di salute. Il Parlamento Europeo, in una direttiva che risale al 2008, ha prescritto un limite pari a 40 microgrammi per metro cubo d’aria, mentre l’OMS fissa il limite annuale a 20.

L’inquinamento ha un costo

Secondo quanto riferito dall’Organizzazione Mondiale per la Sanità, il costo economico in riferimento all’inquinamento atmosferico è pari a 97 miliardi di dollari ogni anno per il nostro Paese, qualcosa come il 4 per cento del PIL. Ma non è questo l’unico dato economico che deve far riflettere. Infatti, se si allarga l’indagine a livello internazionale, su scala internazionale, l’importo arriva a 2,6 mila miliardi di dollari come perdita economica dovuta all’inquinamento. Con perdita economica si indicano principalmente i giorni di malattia, una minore produzione agricola e le spese sanitarie. Questi ultimi dati provengono da una ricerca condotto dall’OECD, acronimo che indica l’Organizzazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo. Se al primo posto viene sempre la salute, non bisogna comunque trascurare il danno pesantissimo in termini economici che l’inquinamento causa ogni anno alle nazioni.

Leggi anche: Nuovi incentivi auto governo M5S-Lega: chi inquina paga, il programma green del nuovo esecutivo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Inchieste alimentari e scandali economici