Industria italiana ancora in crisi. Calano ordini e fatturato a ottobre

I dati Istat sul fatturato e gli ordini dell'industria indicano una congiuntura ancora debole e incerta per l'Italia.

di , pubblicato il
I dati Istat sul fatturato e gli ordini dell'industria indicano una congiuntura ancora debole e incerta per l'Italia.

La ripresa dell’industria italiana non s’intravede. Secondo l’Istat, il fatturato e gli ordinativi sono risultati in calo nel mese di ottobre. In particolare, il fatturato è sceso dello 0,7% congiunturale, dopo che a settembre si era avuta una timida ripresa dello 0,1% su agosto. Male anche gli ordini, con l’indice destagionalizzato che segna -2,5% rispetto a settembre, mese in cui, invece, si era registrato un +2,7%.

In particolare, la flessione del fatturato è dovuta a un calo dell’1,2% sul mercato interno e a una crescita dello 0,2% sul mercato estero. La media trimestrale risulta in aumento dello 0,7% sul trimestre precedente, dato da un +0,1% sul mercato interno e un +2,3% su quello estero. Infine, su base annua il fatturato, corretto per il calendario, risulta in calo dell’1,3%.

Gli ordinativi (grezzi) sono risultati in crescita dell’1,2% annuo, dovuto a un +0,2% sul mercato domestico e a un +2,6% di quello estero. In termini congiunturali, invece, il mercato domestico ha registrato una crescita dello 0,3% e quello estero un calo del 6%.

 

Argomenti: