Industria: fatturato e ordini in crescita a dicembre, ma 2016 deludente

Bene gli ordini e il fatturato a dicembre in Italia, anche se il 2016 nel suo insieme si mostra debole e persino negativo per i primi, che segnano il peggior risultato dal 2013.

di , pubblicato il
Bene gli ordini e il fatturato a dicembre in Italia, anche se il 2016 nel suo insieme si mostra debole e persino negativo per i primi, che segnano il peggior risultato dal 2013.

Secondo l’Istat, il fatturato e gli ordinati dell’industria italiana a dicembre hanno segnato variazioni positive rispetto al mese precedente, rispettivamente del +2,6% e +2,8%. Si è trattato della terza crescita congiunturale consecutiva. Corretto per gli effetti del calendario (20 giorni lavorativi contro i 21 del dicembre 2015), il fatturato è salito del 9,4% su base annua, frutto di un +8,4% sul mercato domestico e un +11,8% su quello estero.

L’indice grezzo segna, invece, una crescita del 6%.

Quanto agli ordini, il dato grezzo segnala una contrazione dello 0,9%, trainata dal -17,8% nella fabbricazione dei mezzi di trasporto, mentre le apparecchiature elettriche mostrano un +11,2%.

Le cose sono andate meno bene nell’intero 2016. Il fatturato è cresciuto, infatti, dello 0,2%, corretto per gli effetti del calendario, mentre gli ordini si sono contratti dell’1,2%, registrando il peggior risultato dal 2013, quando avevano ceduto l’1,3%. (Leggi anche: Fatturato e ordini industriali, balzo a novembre)

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,
>