Fatturato e ordini dell’industria in ripresa ad agosto, ma in calo su base annua

Fatturato e ordini in crescita ad agosto sul mese precedente, ma ancora in calo su base annua. Il mercato estero ha svolto una funzione di traino nei primi otto mesi dell'anno.

di , pubblicato il

Secondo l’Istat, il fatturato dell’industria italiana nel mese di agosto è salito dello 0,4% ad agosto rispetto al mese precedente, ma ha registrato una flessione del 2,3% su base annua. Stessa dinamica anche per gli ordini, che crescono dell’1,5% su luglio, ma risultano in calo del 3,2% rispetto allo stesso mese del 2013. La crescita mensile del fatturato, al netto della stagionalità, è frutto di un aumento del mercato estero (+3%) e di un calo di quello domestico (-1%). A livello tendenziale, corretto per i giorni lavorativi, il fatturato crolla del 4,4% sul mercato domestico e cresce dell’1,8% su quello estero. Nella media degli ultimi tre mesi, il fatturato risulta in calo dell’1,1% rispetto ai tre mesi precedenti (-2% sul mercato interno e +0,7% su quello estero). Quanto agli ordinativi industriali, la crescita su luglio è data da un aumento sia sul mercato domestico (+0,7%), sia su quello estero (+2,5%). La media degli ultimi tre mesi indica una contrazione degli ordini del 2,2% sui tre mesi precedenti, a causa di un -0,6% registrato sul mercato interno e di un -4,2% su quello estero. Stando ai dati grezzi, da gennaio ad agosto si sarebbe avuto un calo dello 0,4% del fatturato rispetto allo stesso periodo del 2013, mentre gli ordini sarebbero saliti dell’1,3%. In entrambi i casi, la componente estera avrebbe funto da traino, mentre il mercato domestico avrebbe proseguito il calo.    

Argomenti: