Indice Pmi: risale in Europa e Francia, ma a festeggiare è solo la Germania

Indici Pmi tutti in rialzo a dicembre. La Francia rimane comunque fortemente contratta, mentre la Germania dopo otto mesi torna a rivedere l'espansione

di Carlo Robino, pubblicato il
Indici Pmi tutti in rialzo a dicembre. La Francia rimane comunque fortemente contratta, mentre la Germania dopo otto mesi torna a rivedere l'espansione

Indicazioni positive dall’indice Pmi elaborato da Markit Economics. A dicembre la fiducia in Europa è complessivamente in ripresa anche se permane sempre lo stato di contrazione. Nella zona euro l’indice composito si e’ attestato a 47,3 punti quindi ancora al di sotto dei 50 punti che segna il limite fra contrazione ed espansione. L’indice, pero’, e’ migliorato rispetto a novembre quando era pari a 46,5 punti. Disaggregando il dato, la componente manifatturiera evidenzia un aumento a 46,3 punti dai 46,2 del mese precedente. Meglio l’indice dei servizi che alla lettura flash registra un progresso a 47,8 punti dai 46,7 di novembre. Guardiamo le risultanze delle due big dell’Eurozona Francia e Germania. In Francia sempre deficitario l’indice Pmi composito, che si assesta a 45 punti in leggero aumento rispetto al precedente 44,3. Il settore privato francese è in così in contrazione per il decimo mese consecutivo. Il rialzo è da imputare a una ripresa, però sotto le aspettative degli analisti, della componente manifatturiera che passa a 44,6  punti. Nonostante la produzione manifatturiera sia diminuita ad un ritmo più lento rispetto al mese precedente, i nuovi ordini mantengono un elevato tasso di contrazione sui valori massimi dall’inizio del 2009. Meglio il settore dei servizi, con il Pmi relativo che nel mese di dicembre si e’ attestato a 46,0 punti, in crescita rispetto ai 45,8 punti di novembre e del consensus.   La Germania invece festeggia il superamento della soglia dei 50 punti del PMI Composito, infatti l’indice e’ salito a 50,5 punti dai 49,2 punti di novembre indicando un’espansione del settore privato tedesco dopo ben otto mesi. Il merito del risultato è da attribuire all’indice PMI dei Servizi che e’ salito a 52,1 punti dai 49,7 punti di novembre. Per questa componente, la Germania ha superato le attese degli analisti che si aspettavano un indice pari a 50 punti. Modesto risultato per il settore manifatturiero che  a dicembre ha proseguito il trend al ribasso per il diciottesimo mese consecutivo, attestandosi a 46,3 punti dai 46,8 punti di novembre.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Europa