IMU 2016, ecco i proprietari di case più tartassati d’Italia

Versamenti IMU nelle prime 10 città italiane. Ecco dove si paga di più

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Versamenti IMU nelle prime 10 città italiane. Ecco dove si paga di più

Quanto ha incassato lo stato italiano nel 2016 dal gettito IMU sulle case? 15,9 miliardi di euro, versati da quasi 40 milioni di contribuenti. Sono i dati che emergono dalle cifre pubblicate dal Ministero dell’economia e finanze, che ha anche messo a disposizione un software online per visualizzare il gettito incassato in ogni comune italiano, oltre che il numero dei relativi contribuenti. Su base pro-capite, ad avere sborsato di più sono risultati essere stati i proprietari di case a Portofino, località notoriamente turistica e di lusso, con la media di 3.375 euro a testa, seguiti da quelli di Cortina d’Ampezzo, altra località turistica nota per le vacanze invernali, con 2.590 euro. (Leggi anche: IMU prima casa, perché reintrodurla è una proposta irricevibile)

Di seguito, vi mostriamo i dati relativi all’IMU versata nei primi 10 capoluoghi di provincia in Italia. Partiamo da un dato: complessivamente, i proprietari residenti in questi comuni hanno versato nel 2016 più di 3,5 miliardi, ovvero oltre il 22% dell’intero gettito. Considerando che la popolazione ivi residente è pari a circa 8,75 milioni di abitanti, il 14,5% di quella nazionale complessiva, sarebbe come dire che chi abita nei primi 10 comuni italiani paghi mediamente al Fisco una IMU pari a 1,5 volte la media nazionale. In realtà, bisogna anche considerare che in questi comuni vi risiede circa il 5% dei proprietari di case chiamati a versare l’IMU nel 2016, per cui l’importo medio da loro versato risulta effettivamente più che quadruplo rispetto alla media nazionale, ovvero di 1.860 euro contro i poco più che 400. Si tenga conto, a tal fine, che il versamento medio è legato non solo al numero degli immobili imponibili posseduti, bensì pure alle aliquote fissate dagli enti locali.

Gettito IMU a Roma, Milano e Napoli

Iniziamo con la Capitale. A Roma il gettito è stato di 1,3 miliardi di euro da parte di quasi 554.000 contribuenti, ciascuno dei quali ha versato così poco meno di 2.350 euro. Ad avere pagato l’IMU è stato qui il 19% della popolazione residente.

A Milano gli incassi sono stati pari a 780 milioni, frutto di 329.000 versamenti, per la media di 2.380 euro a testa. Ha messo mano al portafoglio, stando ai dati, quasi un quarto (24,4%) della popolazione residente. A Napoli, il gettito IMU si è fermato a 240 milioni. I contribuenti sono stati 172.000, pari al 17.7% della popolazione residente e per un versamento cadauno di 1.395 euro.

Versamento IMU medio più basso a Palermo

E torniamo al nord con Torino, dove quasi 213.000 proprietari di immobili, il 24% dei residenti, hanno versato 330 milioni per un importo procapite di 1.550 euro. A Palermo, a fronte di 110 milioni incassati, hanno pagato l’IMU quasi 132.000 contribuenti, poco meno di un quinto dei residenti, per un esborso medio di quasi 820 euro, il più basso dei primi 10 comuni per abitanti, qui presi in considerazione.

A Genova, l’incasso è stato il doppio di quello palermitano, ovvero 220 milioni, ma frutto di poco più di 152.000 pagamenti, ciascuno di quasi 1.570 euro. Nel capoluogo ligure è risultato oggetto d’imposta il 26% della popolazione residente.

Catania seconda città più economica nella top ten

A Firenze, il gettito IMU è stato di 180 milioni da parte di 96.500 proprietari di case, un quarto della popolazione residente. Ciascuno ha versato la media di circa 1.835 euro. E a Bari ad avere pagato complessivamente 110 milioni sono stati quasi 74.000 contribuenti, il 19,1% dei residenti, per un esborso pro-capite di 1.465 euro.

Chiude la topo 10 Catania, che con un incasso di 80 milioni versato da quasi 76.000 contribuenti (oltre il 24% dei residenti), ha registrato un esborso medio di 1.050 euro, il secondo più basso dei comuni esaminati, dopo quello del capoluogo siciliano.

 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Famiglie