'Ilva, la Commissione Ue avvia indagine, si teme una riduzione della concorrenza sul mercato - InvestireOggi.it

Ilva, la Commissione Ue avvia indagine, si teme una riduzione della concorrenza sul mercato

La Commissione europea avvia un’indagine sull’acquisizione del Gruppo Ilva da parte di ArcelorMittal si teme un aumento dei prezzi.

di Angelina Tortora, pubblicato il
La Commissione europea avvia un’indagine sull’acquisizione del  Gruppo Ilva da parte di ArcelorMittal si teme un aumento dei prezzi.

L’esecutivo EU ha avviato un’indagine sull’acquisizione dell’Ilva da parte di ArcelorMittal, in base al regolamento Ue sulle concentrazioni, si teme che questa operazione possa ridurre la concorrenza sul mercato dei prodotti dei prodotti di acciaio al carbonio, con conseguente aumento dei prezzi.

L’indagine è stata avviata, perché ArcelorMittal è il principale produttore di prodotti piatti di acciaio al carbonio sia nel mondo che in Europa. L’operazione consentirebbe ad ArcelorMittal di rafforzare maggiormente la propria posizione sul mercato, grazie all’acquisizione dell’impianto siderurgico Ilva di Taranto, in Italia, che consiste nel più grande impianto integrato su sito unico esistente in Europa.

Ilva, il comunicato della Commissione EU

A renderlo noto un comunicato della Commissione EU, che mette in evidenza gli aspetti problematici dell’offerta, in particolare, combinata di ArcelorMittal e di Ilva di una serie di prodotti piani di acciaio al carbonio, laminati a caldo, laminati a freddo e zincati.

Si teme che la conseguenza di questa operazioni esponga ad un aumento dei prezzi di questi prodotti, soprattutto in Europa meridionale. Il pacchetto clienti è composta da numerose società tra piccole e medie imprese di vari settori, tra cui l’edilizia, industria automobilistica, produzioni di tubature o elettrodomestici. Inoltre la commissione Eu, valuterà anche l’incidenza che questa operazione potrebbe avere sui prezzi di altri prodotti, come l’acciaio metallico per imballaggi.

La Commissione informa che l’avvio dell’indagine non pregiudica l’esito delle procedure di presentate il 19 ottobre da ArcelorMittal per una serie di impegni presi.

Leggi anche: Ilva, Calenda fa saltare il tavolo, servono conferme

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nessuno