Il Giappone registra un deficit commerciale record nel primo semestre 2012

Il Giappone ha registrato nel primo semestre del 2012 il maggiore deficit commerciale della storia del paese

di , pubblicato il

Il Giappone ha registrato nel primo semestre del 2012 il maggiore deficit commerciale della storia del paese: l’interscambio ha prodotto infatti un disavanzo di 2.915,8 miliardi di yen (circa 30,7 miliardi di euro), praticamente doppio rispetto a quanto registrato solo un anno fa. Il dato è stato reso noto dal ministero delle Finanze, il quale ha precisato che tra gennaio e giugno le esportazioni giapponesi sono aumentate dell’1,5% a 35.511 miliardi, mentre le importazioni, gonfiate dagli acquisti di gas destinati a compensare la chiusura di una grande parte delle centrali nucleari del Paese (dopo l’incidente di Fukushima), sono balzate del 7,4% a 32.595. La bilancia energetica ha infatti subito un radicale tracollo, con le importazioni di gas naturale liquefatto aumentate del 49,2% tendenziale). A giugno, nonostante il segnale negativo del semestre, la bilancia commerciale giapponese ha prodotto il primo surplus degli ultimi quattro mesi: 61,60 miliardi di yen, mentre gli esperti stimavano ancora un deficit di 135 miliardi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economie Asia