Debito pubblico italiano: nel 2011 è andata peggio delle attese

Secondo le ultime stime dell'Istat il Pil italiano è cresciuto dello 0,4% nel 2011

di Enzo Lecci, pubblicato il
Secondo le ultime stime dell'Istat il Pil italiano è cresciuto dello 0,4% nel 2011

Nonostante i tanti sacrifici imposti al nostro Paese,  il debito pubblico italiano non solo non accenna a calare, ma addirittura continua a crescere. La conferma è arrivata questa mattina dall’Istat. Secondo l’Istituto di Statistica  il debito pubblico dell’Italia alla fine del 2011 era pari al 120,7% del Pil e non al 120,1% come comunicato in precedenza.  

Pil Italia: +0,4% nel 2011

L’Istat ha invece confermato il dato sul Pil. Nel 2011 il Pil italiano ha infatti fatto registrare una progressione dello 0,4%, dato in linea con la precedente stima di marzo. Le uniche buone notizie sembrano invece arrivare dall’indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche in rapporto al Pil che nel 2011 è stato pari a -3,9% contro il -4,5% del predente anno. Il saldo primario italian, per finire, si è attestato all’1% del Pil. Ricordiamo che il saldo primario è dato dalla differenza ra l’indebitamento netto e la spesa per gli interessi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia