Il business di Amazon in Italia: entro il 2020 altri 4 poli

Amazon sta puntando all'Italia con 4 poli in apertura, una rete sempre più imponente.

di , pubblicato il
Amazon sta puntando all'Italia con 4 poli in apertura, una rete sempre più imponente.

La crescita di Amazon in Italia è un dato di fatto. Il colosso americano sta portando avanti un grosso piano di sviluppo nel nostro paese e la ricaduta occupazionale è senz’altro ottima. In ultimo è in atto il progetto del più grande polo logistico italiano, quello di Colleferro, vicino a Roma, di ci vi abbiamo parlato già in quest’articolo Assunzioni Amazon: 2mila posti di lavoro grazie a nuovo deposito a Colleferro quando abbiamo affrontato il tema della ricaduta occupazionale.

La rete

Da tempo Amazon sta ampliando il suo business con numerosi progetti, molti dei quali negli Usa, come i negozi senza casse, il robot fattorino e in ultimo l’idea di vendere mobili low cost come Ikea. La crescita del colosso di Seattle a livello internazionale è palese e lo dimostrano anche i grossi progetti in Italia. Mentre a breve dovrebbero iniziare i lavori per dare vita al grosso polo logistico a Colleferro, si parla di una superficie di 60 ettari e  115mila metri quadri, come riporta Il Sole 24 Ore dovrebbe debuttare anche il polo di Castelguglielmo, in provincia di Rovigo, si tratta di un grosso centro distribuzione di 189mila metri quadri per lo stoccaggio robotizzato, segno che Amazon sta puntando sempre più all’intelligenza artificiale.

I progetti futuri

Ma i progetti italiani dell’azienda non sono finiti qui: come riporta Il Sole 24 Ore in un articolo recente, si parla anche di altri due grandi centri di smistamento di oltre 10mila metri quadri, uno che dovrebbe sorgere a Santarcangelo di Romagna e un altro nei dintorni di Modena, mentre pochi giorni fa era stato inaugurato il polo di Arzano, vicino a Napoli. La ricaduta occupazionale è ingente, fino ad oggi ci sono 5.600 lavoratori a cui aggiungere altri migliaia legati all’indotto.

Ad oggi Amazon conta di 600 lavoratori negli uffici di Milano, ad Asti si trova il  centro di sviluppo dei Amazon Web Services, a cui aggiungere i centri di distribuzione di Castel San Giovanni in provincia di Piacenza, Vercelli, Passo Corese, in Lazio, e di Torrazza Piemonte, ultimo nato e culla delle piattaforme Amazon Robotics. A Cagliari si trova, infine, il call center dove operano centinaia di addetti.

Leggi anche: Ikea promuove l’economia circolare con i mobili a noleggio e pensa all’e-commerce stile Amazon

Argomenti: