I nuovi lavori del futuro su cui puntare: ecco i mestieri dove l’offerta supera la domanda

Una panoramica sui lavori dove l’offerta supera la domanda, quei mestieri cercati ma non facilmente reperibili.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Una panoramica sui lavori dove l’offerta supera la domanda, quei mestieri cercati ma non facilmente reperibili.

Esistono alcuni lavori per cui le posizioni rimangono scoperte anche 2 mesi prima di trovare il candidato adatto. A svelarlo è una ricerca di Indeed sui lavori dove l’offerta supera la domanda, i profili maggiormente ricercati insomma. Poche sorprese a riguardo con i settori tech, ingegneria e software in pole.

I profili maggiormente ricercati

Le figure professionali più cercate ma con scarsa domanda o comunque con meno candidati in linea, guardano al settore tech, ingegneria e software secondo Indeed. Ad offrire maggiori opportunità di lavoro sono questi ambiti. Il noto portale ha analizzato gli annunci online di lavoro per analizzare se vi è una discrepanza tra domanda e offerta. Il risultato appare sorprendente: molte aziende sembrano cercare profili relativi a tecnologia, ingegneria e software o in generale il settore IT e le offerte sono maggiori rispetto a chi sta effettivamente cercando lavoro in quell’ambito. Una situazione spiegata da Dario D’Odorico, Country Manager di Indeed, come riporta La Repubblica: “L’analisi evidenzia come nel nostro Paese esista un surplus di domanda da parte dei datori di lavoro per quanto riguarda le professioni a più alto contenuto tecnologico e di analisi dei dati. Ci sono più posizioni aperte che persone in cerca di lavoro; soprattutto per le ricerche nell’ambito dell’ingegneria e in generale dell’IT. I nostri dati rivelano che la domanda da parte del mondo del lavoro supera il numero dei candidati con una formazione in linea con le richieste. Ciò significa che chi ha una formazione in materie afferenti all’area STEM è avvantaggiato e può scegliere tra un più ampio ventaglio di possibilità lavorative”.

A quali figure puntare?

In sostanza le aziende puntano ai profili tecnologici e innovativi ma non sempre riescono a trovare personale qualificato e le posizioni rimangono scoperte anche per più di 60 giorni. Tra i profili maggiormente richiesti ma difficili da reperire troviamo ingegneri elettrici e meccanici, programmatori software, personale IT, professionisti nel settore dell’analisi dei dati e della matematica. Di queste categorie fanno parte determinate figure quali sviluppatori, programmatori informatici, Responsabile controllo qualità, ingegnere gestionale, progettista elettronico, ingegnere, disegnatore, progettista elettrico, impiantista, manutentore, Help desk, network engineer, sistemista, Finance manager, analisti del credito, promotor. Dunque, con uno sguardo al futuro, queste potrebbero essere le figure su cui puntare per trovare  più facilmente impiego. 

Leggi anche: Professioni del futuro: i lavori di successo su cui bisognerebbe investire

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Economia Italia, Social media e internet